Sport

pubblicato il 10 dicembre 2010

Dakar 2011: Aprilia ha fatto tredici!

Lo squadrone sarà formato da cinque ufficiali e otto privati

Dakar 2011: Aprilia ha fatto tredici!

Dopo avervi anticipato degli ultimi test per l’Aprilia RXV 4.5 in Spagna, ora possiamo aggiungere un’ulteriore notizia che non può che far piacere agli italiani, o comunque ai fan della Casa di Noale. Il Team Aprilia Giofil infatti, si presenterà alla trentunesima Dakar (si svolgerà dal 1° al 16 gennaio) con ben cinque piloti ufficiali e otto privati, con il cileno Francisco "Chaleco" Lopez a guidare lo squadrone.
Oramai manca poco, appena tre settimane, e vedremo questi coraggiosi piloti sfrecciare tra i terreni di Argentina e Cile. Come anticipatovi a inizio settembre, questa edizione ha registrato il tutto esaurito, con la bellezza di ben 230 equipaggi al via, suddivisi tra moto e quad.

I CINQUE UFFICIALI
La passata edizione ha visto il Team Giofil al traguardo in terza posizione, e anche per quest’anno le aspettative per "Chaleco" sono alte. Carichissimo, ma non lo sono da meno anche gli altri, affronterà i 9605 chilometri previsti suddivisi in tredici tappe.
Sarà una sfida interessante, soprattutto perché ASO (l’organizzazione che organizza l’evento) da quest’anno ha imposto ai top rider la cilindrata di 450 cc, proprio per non avvantaggiare nessuno.
In questo le bicilindriche Aprilia sono avvantaggiate su KTM (principale rivale N.d.R.), perché è da oltre un anno che vedono le loro moto equipaggiate con questa cilindrata. Il potenziale della moto è naturalmente cresciuto rispetto all’anno passato, sia sotto il profilo della potenza e della affidabilità del motore, e sia sotto l’aspetto della ciclistica e delle nuove mappature della centralina.
Il "portatore d’acqua"(in gergo è colui che supporta il primo pilota) sarà il catalano Gerard Farres. Ma c’è un altro iberico a entrare a far parte del Team, ed è il giovane crossista/endurista Joan Barreda, un pilota che da poco ha iniziato a prendere parte a gare tipo Baja e Rally. Altra new entry è il franco/congolese Alain Duclos, un nome famoso tra i privati, Alain infatti ha terminato la passata edizione della Dakar in sesta posizione.
Il quinto pilota ufficiale è naturalmente il nostro Alex Zanotti, che sarà l’unico a correre la Dakar con la versione "light" della Tuareg 4.5.

GLI OTTO PRIVATI
Veniamo ora i privati, ben otto e naturalmente tutti in sella alle RXV bicilindriche. Iniziamo con i "nostri", anzi, il nostro. Si tratta di Francesco Beltrami, noto endurista agli appassionati del terreno. Gli altri sono il danese Jes Munk, i belgi Frank Verhoestraete e Jean-Pierre Lejeune, gli olandesi Wouter Van Der Beek e Erik Koffman, il greco Vasilis Orfanos e lo spagnolo Antonio Gimeno.
In ogni caso i tredici potranno contare su un’ottima assistenza. Questa infatti è formata da dieci meccanici e tre manager. Uno staff che si sposterà con due camion 6x6 e tre auto 4x4, per essere il Team più numeroso della Dakar 2011.
Tutto è pronto, non resta che attendere la partenza dall’obelisco di Avenida 9 de Julio di Buenos Aires. Da omnimoto.it al Team italiano, non possiamo che fare il nostro più grosso in bocca al lupo!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , bicilindriche , enduro , gare , dakar , piloti


Top