Attualità e Mercato

pubblicato il 9 dicembre 2010

Wilairot migliora: sei settimane di convalescenza

Il Tahilandese uscirà dalla terapia intensiva tra una settimana

Wilairot migliora: sei settimane di convalescenza

Migliorano le condizioni del pilota Thailandese Ratthapark Wilairot, coinvolto nella notte tra domenica e lunedì scorsi in un incidente in moto nei dintorni di Chon Buri, suo paese natale in Thailandia.

Le notizie sul suo stato di salute arrivano da Eduardo Perales, Team Manager del Thai Honda PTT Singha SAG Team, che è corso a Bangkok per assistere il proprio pilota.
Iniziano a rendersi noti alcuni dettagli sull’infortunio, visto che dai racconti di Perales si capisce che Ratthapark ha avuto danni soprattutto alla testa e alle mani.
Attualmente il giovane pilota Thailandese non è ancora in grado di respirare autonomamente ed è assistito notte e giorno dalla mamma Ari. Wilairot ha l’occhio sinistro completamente chiuso ma è cosciente e risponde agli stimoli. Non può ancora parlare per via della macchina che lo fa respirare artificialmente ma risponde a gesti come può.

I medici del Bumrungrat Bangkok Hospital, guidati dal Dr. Motril, riportano che Ratthapark dovrà rimanere in terapia intensiva ancora per una settimana e comunque finchè non sarà in grado di respirare in autonomia. Dopo di ciò dovrà sottoporsi a una riabilitazione che dovrebbe durare circa sei settimane, quindi Ratthapark potrebbe anche riprendersi in tempo per i prossimi test in Malesia previsti per il 1 febbraio.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , piloti , incidenti , moto2


Top