Eventi

pubblicato il 6 dicembre 2010

Motor Show 2010: LGS Sport Lab con Cecchinello, il dr. Costa e Franco Uncini

Un talkshow sugli aspetti umani della carriera di pilota

Motor Show 2010: LGS Sport Lab con Cecchinello, il dr. Costa e Franco Uncini
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • LGS Sportlab al Motor Show 2010 - anteprima 1
  • LGS Sportlab al Motor Show 2010 - anteprima 2
  • LGS Sportlab al Motor Show 2010 - anteprima 3
  • LGS Sportlab al Motor Show 2010 - anteprima 4

In occasione della 35° edizione del Motor Show di Bologna, si è tenuto un talk show voluto dalla neonata LGS Sport Lab, al quale Lucio Cecchinello ha partecipato insieme ad alcuni esponenti di spicco del mondo dei motori. LGS Sport Lab è una società che si pone l’obiettivo di sviluppare servizi innovativi nel mondo dello sport, offrendo agli sportivi corsi, training e consulenze su tutta la loro carriera e anche sul come reinvestire sulle proprie potenzialità a fine carriera.

Oltre all’ex pilota del Mondiale 125cc divenuto Team Manager a tempo pieno nel 2004, sono intervenuti anche il Dottor Claudio Costa, il responsabile della commissione di sicurezza della Dorna Franco Uncini, l’Ing. Mazzola, che vanta un’esperienza come dirigente Ferrari F1, Thomas Biagi, pilota di Formula 3000 e l’avvocato Italo Giorgio Minguzzi, ex docente Universitario di Diritto Internazionale ed avvocato, grande appassionato di sport e competizioni.

Il confronto, moderato da Fabrizio Binacchi (Direttore della sede Rai per l’Emilia Romagna), ha voluto porre l’attenzione sul pilota, non solo dal punto di vista sportivo e dello show, ma anche sotto l’aspetto umano, emozionale. E soprattutto si è posto l’accento sulla gestione del passaggio dall’attività agonistica al post carriera, un momento particolarmente delicato nella vita di ogni atleta.

Aiutare e supportare gli atleti, soprattutto nei momenti più delicati, è quanto si propone Lorenza Guerra Seràgnoli, socio fondatore e Presidente di LGS SportLab che attraverso le esperienze, i suggerimenti e le idee degli ospiti del Talk Show ha raccolto informazioni utili ed interessanti per arricchire il proprio progetto. Passione, competizione, sacrificio, delusione, infortunio, leadership, coaching ecc… sono alcuni dei temi trattati nel talk show che il Dottor Costa, Franco Uncini e Lucio Cecchinello conoscono alla perfezione.

Questo un riassunto dei loro interventi.
Dottor Costa: "Lo sport è come una palestra di vita per i valori che trasmette e per le opportunità che offre come il confronto con le diversità, l’incontro con il sudore, la gioia delle vittorie ma anche la delusione delle sconfitte, dalle quali nascono però le imprese sportive che rendono così speciali questi atleti e che ne formano il carattere per affrontare il proseguo delle loro vite".

Avv. Minguzzi: "Ho avuto il piacere di collaborare con diversi piloti a cominciare da Reggiani per arrivare allo stesso Cecchinello e posso affermare che gli atleti sono persone forti ma allo stesso tempo fragili. Se vuoi essere il consulente di uno sportivo devi essere prima di tutto un amico condividendo il loro modo di vivere la vita: loro non cercano la sicurezza di un lavoro sicuro ma fin da bambini inseguono i loro sogni e vanno dove li porta il cuore con tutti i rischi che questo comporta. Come consulente è sempre un piacere lavorare con gli atleti nel periodo del loro esordio, dei loro successi e consigliarli al meglio nel post carriera".

Lucio Cecchinello: "Senso di sacrificio, autostima e forza di volontà nel raggiungere degli obiettivi sono i principali valori aggiunti acquisiti da uno sportivo ed essi rappresentano un patrimonio personale che difficilmente di disperde nel tempo. Anche io, come Franco, ho sofferto molto al termine della mia carriera di pilota entrando in una dimensione di vita ben diversa rispetto a quella vissuta in oltre 15 anni di gare. Oggi ho ritrovato tanta motivazione nel trasmettere la mia esperienza ai giovani piloti attraverso la mia attività di Team Manager e trovo fortemente stimolante collaborare con le istituzioni (FIM, MSMA e Dorna) e dare il mio piccolo contributo per sviluppare in maniera più professionale il nostro sport".

Franco Uncini: "Infortunarsi è come rompere un mosaico. Ci vogliono pazienza e sacrificio per ricomporlo e naturalmente, nel mio caso, è stato fondamentale l’aiuto del Dottor Costa. L’unica cosa che pensavo quando ho subito quel brutto incidente nell’82 era di tornare in pista il prima possibile. Un pilota senza le competizioni è come un pesce fuor d’acqua! Abituarsi non è semplice e i servizi che offre LGS Spot Lab in questa fase di transizione sono utili ed interessanti".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Eventi , piloti


Top