Sport

pubblicato il 30 novembre 2010

Max Biaggi conferma la sua leadership

Subito in testa a Philip Island. Melandri ancora indietro

Max Biaggi conferma la sua leadership

L’inverno è arrivato in europa e i Team si spostano al caldo per effettuare i test precampionato in vista dell’apertura del World Superbike 2011 che prenderà avvio in febbraio, proprio in Australia. Mentre BMW e Honda sono a Portimao a lottare contro la pioggia, Aprilia e Yamaha hanno avuto a che fare con il forte vento che ha flagellato il tracciato in riva al mare.
Max Biaggi ha subito ribadito la sua leadership, nonostante le condizioni climatiche non fossero ideali, il campione del mondo in carica ha fermato il cronometro su un tempo di 1'32"4, arrivando a circa sei decimi dal record in gara di Troy Corser.

Il portacolori dell'Aprilia sta provando un motore evoluzione con iniettori di serie, un forcellone differente e nuovi attacchi del motore, modificati per dare più rigidezza e trazione. In difficoltà invece il suo compagno di box Leon Camier, rallentato da alcuni problemi tecnici accusati dalla sua RSV4.

Il secondo tempo lo ha realizzato quindi Eugene Laverty, che però ha accusato mezzo secondo di ritardo con la sua Yamaha. Il pilota britannico comunque è riuscito a fare meglio della moto gemella di Marco Melandri, che ha avuto parecchi problemi a causa del vento e si è fermato a poco più di un secondo da Biaggi.

WORLD SUPERBIKE, Phillip Island, 30/11/2010
Prima giornata di test
1. Biaggi (Aprilia) 1'32"4 (71 giri)
2. Laverty (Yamaha) 1'32"9 (86 giri)
3. Camier (Aprilia) 1'33"4 (88 giri)
4. Melandri (Yamaha) 1'33"5 (78 giri)

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , 1000 , superbike , piloti


Top