Attualità e Mercato

pubblicato il 30 novembre 2010

Il super autovelox tuttofare

In Finlandia hanno inventato un autovelox che fa anche pagare le tasse

Il super autovelox tuttofare

A volte l’elettronica dà alla testa. Volete una prova? In Finlandia hanno inventato un autovelox particolare, in grado di svolgere contemporaneamente diversi compiti. Non solo "pizzica" chi va troppo veloce in moto e in auto, cosa che qualsiasi normale autovelox è tranquillamente capace di fare. Il nuovo apparecchio capisce anche se hai pagato il bollo. Gli basta collegarsi ad altri cervelloni, posti nei vari dipartimenti adibiti alla riscossione delle tasse, e il gioco è fatto. E ancora: il super autovelox finlandese sa pure se hai la cintura di sicurezza, il casco, se guidi col cellulare o se hai commesso altre infrazioni.

ORRORE
Un marchingegno del genere mette i brividi a molti. Già di per sé un autovelox che funziona senza Polizia, del tutto in automatico, lascia perplessi: servirebbe sempre l’aiuto umano, l’elasticità mentale di un essere pensante. Figuriamoci che disastri può combinare un apparecchio elettronico che si spinge oltre. A parte i dubbi sulla privacy, un super autovelox che fa da esattore fiscale, e che si comporta un po’ da Robocop dei poveri, non è il massimo. Ci pare solo una macchinetta succhiasoldi. Per valutare con correttezza se una persona ha il casco, la cintura o il cellulare in mano, serve un uomo, non un robot.

E IN ITALIA? DIFFICILE
E comunque, sarà improbabile vedere questo tipo di velox in Italia. Gli incassi delle multe non sempre finiscono al gestore della strada dov’è stata rilevata l’infrazione: ci sono multe che vengono dirottate direttamente allo Stato. Per quanto riguarda il bollo, è una tassa di proprietà dei veicoli che arricchisce le Regioni: è difficile che un Comune investa nel super autovelox per far incassare denaro a una Regione…

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , trasporti


Top