Attualità e Mercato

pubblicato il 21 novembre 2010

Precursori nei locali: ma quanto costano?

La Legge non dice nulla a riguardo. Il Governo chiarisca

Precursori nei locali: ma quanto costano?

I locali che restano aperti dopo la mezzanotte (come discoteche, bar, ristoranti, sale giochi, circoli privati) devono mettere a disposizione dei clienti un precursore per la misurazione del tasso alcolemico: lo prevede la Legge 120/2010. Così chi supera la famigerata soglia del mezzo grammo di alcol per litro di sangue non può (o meglio, non dovrebbe) guidare l’auto o la moto. Con l’eccezione, però, dei neopatentati, per i quali vige la tolleranza zero: chi ha la patente da meno di tre anni non può bere neppure un goccio d’alcol.

MA QUALI ETILOMETRI…
Attenzione, il precursore non ha proprio nulla a che vedere con l’etilometro in uso alle Forze dell’Ordine. È invece un dispositivo che la Legge 120 definisce chimico o elettronico: nel primo caso, si tratta di uno strumento "usa e getta", ed evidenzia il superamento del mezzo grammo colorandosi in un certo modo (di solito di rosso); nel secondo caso, un display indica il tasso. Non hanno nessun valore legale. Di tutt’altro tipo gli etilometri delle Forze dell’ordine: sono sofisticati e hanno chiaramente valore legale.

A PAGAMENTO? LA LEGGE NON LO DICE
Di sicuro, per Legge, il precursore dev’essere collocato all'uscita del locale: l’uso da parte del cliente è facoltativo. Ma è anche gratuito? Secondo noi, sì. La Legge non parla né di prova gratuita né di prova a pagamento. Dice solo che il "precursore chimico o elettronico è a disposizione dei clienti che desiderino verificare il proprio stato di idoneità alla guida dopo l'assunzione di alcol". Non si capisce quindi l’origine della notizia su Internet, secondo cui il gestore può decidere se far pagare per l'utilizzo del precursore. A tal fine, servirebbe un chiarimento da parte del Governo, per spazzare via ogni dubbio: l’automobilista deve pagare ogni volta che soffia nel precursore? L’unica certezza è che i locali sono sottoposti a sanzione se non dispongono del dispositivo: da 300 a 1.200 euro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , alcol


Top