Attualità e Mercato

pubblicato il 18 novembre 2010

Incentivi moto e scooter: fine prenotazione dei concessionari

Solo 8.500 richieste, equivalenti a circa 4 milioni di euro di contributo

Incentivi moto e scooter: fine prenotazione dei concessionari

Anticipati in pompa magna, gli incentivi per moto e scooter hanno già terminato il loro periodo di prenotazione, partito il 3 novembre scorso e terminato ieri, 17 novembre. I dati diffusi dal Ministero dello Sviluppo Economico dipingono un quadro poco incoraggiante per il settore moto e scooter, molto diverso rispetto alle agevolazioni di aprile quando arrivarono circa 24.000 richieste. In questi quindici giorni infatti, i dealer hanno raccolto solo 8.500 equivalenti a circa 4 milioni di euro di contributo.

Considerando che l’importo medio degli incentivi per le due ruote è stato di 439 euro, i dati diffusi classificano al primo posto tra i beneficiari i richiedenti del settore agricolo che potranno contare su circa il 56% dei circa 110 milioni messi a disposizione del Ministero, mentre il settore della Nautica (inaspettatamente) si porterà via una fetta consistente del budget pari a circa il 20%, per giunta, dedicato alle aziende e non al cliente finale.

Peccato perché, oltre al pessimo periodo di mercato confermato da un ottobre davvero nero, molti sono stati i Costruttori a "crederci", nonostante le perplessità di diversi concessionari, poco intenzionati ad anticipare nuovamente soldi senza nemmeno essere rientrati di quelli di aprile 2010.

ECCO LE OFFERTE DI ALCUNI COSTRUTTORI
Aprilia
Ducati
Honda
Kymco
LML
Malaguti
Triumph
Yamaha

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , scooter , incentivi


Top