Eventi

pubblicato il 15 novembre 2010

Marco Melandri vince "Uniti X la Vita"

Si è conclusa la prima edizione della manifestazione faentina

Marco Melandri vince "Uniti X la Vita"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Melandri vince Uniti X la Vita 2010 - anteprima 1
  • Melandri vince Uniti X la Vita 2010 - anteprima 2
  • Melandri vince Uniti X la Vita 2010 - anteprima 3
  • Melandri vince Uniti X la Vita 2010 - anteprima 4

Marco Melandri e Manuel Monni sono stati i protagonisti assoluti della prima edizione di "Uniti X La Vita", manifestazione motoristica disputata a Faenza (Ravenna) il cui ricavato è andato in favore della onlus Wings For Life e del crossista Luca Biondi vittima di una recente paresi agli arti inferiori.

Tra un'esibizione di freestyle, una gara di Quad (che ha registrato l'affermazione di Nicola Montalbini) e le divertenti battute del comico di Colorado Cafè Paolo Casiraghi, alias Suor Nausicaa, si sono disputate due gare di motocross delle quali una riservata ai specialisti del fuoristrada ed una ai piloti del Motomondiale.

Quest'ultima ha visto Marco Melandri debuttare in sella alla Yamaha, con la quale si è aggiudicato la vittoria assoluta grazie al secondo posto ottenuto nella prima manche e all'affermazione in quella successiva. A pari punti è terminato il pilota della Supermoto Cristian Ravaglia, il quale si è garantito il secondo gradino del podio davanti all'ufficiale Honda Gresini Andrea Dovizioso terminato secondo in entrambe le manche.

Debutto anche per il perugino Manuel Monni, schieratosi al via con una Honda CRF con la quale ha dominato le due manche riservate ai piloti fuoristrada. In Gara 2 ha avuto in scia per buona parte della gara il lombardo Davide Guarneri, per la prima volta in gara con la Kawasaki del team Bud Racing, costretto però al ritiro per la rottura della catena. Alle spalle di Monni hanno quindi chiuso il neo acquisto Husqvarna Alex Lupino e Cristian Beggi.

La sfida più applaudita è stata però quella ad eliminazione diretta tra tutti i piloti in sella alle Pit Bike, moto a ruote piccole con gomme tassellate. Lo scontro finale ha messo di fronte Ravaglia, Lupino, Dovizioso e Melandri che hanno concluso nell'ordine dopo una serie di coinvolgenti scambi di posizione.
La giornata è terminata con la lotteria e l'asta benefica presieduta dal quattro volte iridato di motocross Antonio Cairoli, che ha messo in palio gadget e capi di abbigliamento dei piloti.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Eventi , cross , gare , fuoristrada , personaggi famosi , freestyle


Top