Novità

pubblicato il 9 novembre 2010

Honda Crossrunner: arriverà nella primavera del 2011

Vi anticipiamo il prezzo della multipurpose Honda

Honda Crossrunner: arriverà nella primavera del 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 1
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 2
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 3
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 4
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 5
  • Honda Crossrunner 2011 ad EICMA 2010 - anteprima 6

La Honda Crossrunner è stata indiscutibilmente la regina dello stand Honda a EICMA 2010 e sicuramente sarà una delle protagoniste del mercato 2011. Dopo avervela presentata nei giorni scorsi durante lo speciale Honda a Eicma e dopo avervi presentato in anteprima assoluta l’intervista al suo progettista e al disegnatore nella quale abbiamo già sviscerato gli aspetti più intimi della moto, oggi ci concentriamo sui suoi aspetti commerciali.

PREZZO: SOTTO I 12.000 EURO
I prezzi della Crossrunner non sono ancora stati diramati, ma abbiamo indagato presso la Honda Italia e qualche indicazione ci è possibile darla. La moto sarà posizionata a livello commerciale ad una cifra compresa tra gli 11.000 e i 12.000 euro. In Honda ci hanno assicurato che il prezzo sarà "sensibilmente più vicino agli 11.000, che ai 12.000" euro, e che la moto sarà equipaggiata per il mercato italiano con l’ABS di serie.
A prima vista si potrebbe essere portati a pensare che la quotazione sia un po’ elevata, ma è altrettanto vero che prima di giudicare sarà necessario toccare con mano e provare la moto, per valutarne appieno qualità, equipaggiamento e prestazioni. Solo dopo sarà possibile collocarla con esattezza in un mercato motociclistico dove classi di cilindrata e categorie sono sempre più difficili da classificare.

I COMPETITOR
Fin da ora, però, è possibile avanzare delle considerazioni sulle possibili rivali di mercato con le quali la Crossrunner sarà chiamata a fare i conti nel 2011.
Analizzando le possibili alternative di prodotto, che hanno le stesse caratteristiche ciclistiche e di immagine della nuova V4 Honda, e quindi restringendo il campo di ricerca alle on-off con ruota anteriore da 17 pollici, si ottengono pochi risultati. La prima di esse è la Ducati Multistrada, seguita dalla Triumph Tiger 1050 e dalla Kawasaki Versys. La Crossrunner, come evidente, non si raffronta direttamente a nessuna di esse, poiché la Ducati ha caratteristiche prestazionali sicuramente diverse (50 cavalli in più la rendono troppo distante) e un prezzo di commercializzazione che la pone su un livello commerciale troppo elevato. La Triumph Tiger è probabilmente la più confrontabile con la Crossrunner, visto che potenza e prezzo sono abbastanza vicini, però si tratta di una moto che fa segnare numeri così esigui (appena 300 moto in dieci mesi, laddove la Multistrada ne ha immatricolate quasi 1.800 arrivando sul mercato a Marzo) che immaginiamo che Honda non intenda confrontarsi con essa.
L’altra avversaria papabile è la Kawasaki Versys, da sempre apprezzata dal mercato italiano e che nei primi 10 mesi dell’anno ha venduto quasi 1.300 unità. La Versys si posiziona in una fascia di prezzo decisamente più bassa della Crossrunner, visto che la versione dotata di ABS è venduta a meno di 8.000 euro, e anche equipaggiamento e potenza installata sono ad un livello inferiore.
A conti fatti, però, proprio la Versys potrebbe essere la peggior rivale della Honda Crossrunner, in un mercato attuale che premia il primo prezzo e l’altissimo di gamma, penalizzando le fasce centrali del mercato.

La Honda Crossrunner, dal canto suo, porta in dote una tecnologia di alto livello, confermandosi come l’unica dual purpose sul mercato spinta da un motore quattro cilindri a V, equipaggiato per giunta della sofisticata distribuzione VTEC Honda. Per chi non lo ricordasse, il V4 ha distribuzione che funziona a due valvole per cilindro fino a un certo regime, varcato il quale, un meccanismo idraulico mette in azione tutte e quattro le valvole. Ciò serve a mantenere consumi limitati ai bassi carichi, e a liberare tutta la potenza disponibile agli alti regimi. Rispetto alla VFR 800, da cui questo motore deriva, i tecnici Honda hanno lavorato per ridurre la potenza di circa 7 cavalli, e migliorarne l’erogazione, appesantendo il volano del 10% e addolcendo la fase transitoria di passaggio da due a quattro valvole. Tanta tecnologia, quindi, che la Honda cercherà di offrire al prezzo più basso possibile.

ARRIVA IN PRIMAVERA
I vertici Honda hanno dichiarato che la Crossrunner sarà pronta per arrivare sul mercato entro la primavera, quindi nel momento più propizio per vendere le moto da turismo. Se tutto va come previsto, quindi, verso aprile dovremmo essere in grado di raccontarvi le prime impressioni di guida sulla dual purpose Honda. Restate in contatto!

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 1
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 2
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 3
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 4
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 5
  • Honda ad EICMA 2010 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 1
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 2
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 3
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 4
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 5
  • Honda Crossrunner 2011 - anteprima 6

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , anticipazioni , eicma 2010


Top