Novità

pubblicato il 4 novembre 2010

CR&S DUU a EICMA 2010

Pronte le versioni stradali della Duu: "deperlù" e "conlatusa".

CR&S DUU a EICMA 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • CR&S DUU - anteprima 1
  • CR&S DUU - anteprima 2
  • CR&S DUU - anteprima 3
  • CR&S DUU - anteprima 4

In un clima di grande attesa nel mondo delle due ruote, ad EICMA 2010 si è alzato finalmente il sipario sulla CR&S DUU, la nuova moto dell’officina milanese guidata da Roberto Crepaldi, in occasione del 68° Salone Internazionale del Ciclo e del Motociclo. Dopo il successo ottenuto dal concept fin dalla sua apparizione in anteprima all’EICMA 2009, sono state presentate a stampa e operatori le versioni stradali "deperlù" e "conlatusa" (liberamente tradotto dal milanese "monoposto" e "biposto") della tecno-custom, fatta a mano e solo su misura, che rende onore alla tradizione meccanica del capoluogo lombardo.

La CR&S DUU, che entrerà in produzione a partire dall’anno prossimo, ha avuto un successo tale da esaurire di già tutta la produzione 2011, grazie a oltre 140 prenotazioni, tanto che la CR&S ha dovuto cambiare sede trasferendosi nel nuovo impianto di Cusago.
L’originale design della Duu mette in evidenza il V-Twin americano X-Wedge di due litri di cilindrata firmato S&S, montato su una ciclistica sportiva di scuola europea.

Sguardo rivolto al futuro, ma senza dimenticare la tradizione e l’artigianalità. Tutte le moto CR&S sono pezzi unici assemblati a mano e fatti su misura come abiti sartoriali per motociclisti esigenti ed edonisti delle due ruote.
L’idea di Roberto Crepaldi è: " Vogliamo applicare al campo delle moto ciò che già avviene in quello dell’auto di prestigio, dove la customizzazione viene ottimizzata già nella fase di assemblaggio. Oggi invece il motociclistica deve comprarsi la moto così com’è, salvo poche varianti - ci spiega il fondatore della CR&S - e poi personalizzarla in un secondo momento. Noi diamo al cliente la possibilità di "costruire" insieme a noi la sua moto, seguendo tutte le fasi del processo costruttivo a partire dall’ordine, per poi ovviamente continuare anche con gli aggiornamenti post-vendita".

LA CR&S DUU
Due posti, due cilindri, due litri. La CR&S DUU ("due" in dialetto milanese) è una naked-tecno-custom al vertice del settore Premium che unisce il meglio delle tradizioni motociclistiche occidentali permettendo una guida divertente e intuitiva. Potenza e agilità si sposano in una moto con propulsore americano e ciclistica europea, pensata per esteti ed esperti delle due ruote che amano spingere l’acceleratore sui rettilinei made in the USA, ma non rinunciano al brivido di affrontare le curve del Vecchio Continente. Una moto con una forte caratterizzazione emotiva, che mette a nudo la sua anima e mostra i muscoli. Il telaio realizzato da CR&S, con una struttura tubolare "backbone" di grossa sezione non copre il motore, ma lo incornicia evidenziando un propulsore inedito, l’X-Wedge da 1916cc, realizzato per il 50° anniversario dalla S&S, azienda americana leader nelle parti speciali per eleborazioni di motori e costruttrice di bicilindrici a "V".
Come tutte le CR&S, ogni DUU è unica, assemblata a mano e fatta su misura come un abito sartoriale: a partire dalla versione standard è possibile scegliere il proprio allestimento tra un’infinita gamma di varianti tecnico-estetiche. La DUU è anche modulare: il modulo base può essere configurato in modo diverso a seconda delle esigenze del motociclista, mantenendo le caratteristiche estetiche e funzionali del progetto.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , cruiser , special , eicma 2010


Top