Sport

pubblicato il 31 ottobre 2010

MotoGP, Estoril, Gara: Inarrestabile Lorenzo

Valentino Rossi è l'unico che riesce a stargli vicino. Terzo Dovizioso

MotoGP, Estoril, Gara: Inarrestabile Lorenzo

C'è poco da dire quando un pilota e capace di vincere tre volte su tre apparizioni in MotoGp su di uno stesso tracciato: evidentemente tra Jorge Lorenzo e la pista di Estoril c'è un feeling, un gran bel feeling!

Ci ha provato Valentino Rossi a tenere il passo dello spagnolo, è sicuramente stato l'unico che ha provato a tenergli testa, ma alla fine dei 28 giri di gara anche il pesarese ha preso quasi nove secondi di distacco, complice una quasi caduta nel finale.
Probabilmente una gara sul bagnato avrebbe dato più chance a Rossi di lottare per la testa.

Se in vetta non c'è sata battaglia, ci hanno pensato Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli a ravvivare la gara, grazie alla loro battaglia pr l'ultimo gradino del podio.

Complice una caduta nei primi attimi del GP di Casey Stoner, i due italiani si giocano il podio per metà gara almeno. Vince lo spettacolo senza dubbio, e vince anche la Honda ufficiale di Dovizioso che solo sul traguardo beffa Simoncelli.

Nicky Hayden chiude quinto con la Ducati ufficiale rimanente e Randy De Puniet sesto, ma i due possono solo stare a guardare la lotta davanti a loro.

Dietro sono poche le emozioni: cade praticamente subito Aleix Espargaró e il suo rientrante compagno di squadra Carlos Checa è costretto al ritiro a metà gara. Dani Pedrosa prova a rientrare tra i migliori e ci riesce fino a 10 giri dal termine quando l'inevitabile crollo fisico lo costringe a due banali errori di linea e all'ottava piazza finale, preceduto da Colin Edwards.

Con questa doppietta la Yamaha conquista il titolo costruttori e raggiunge la tripla corona per il terzo anno consecutivo, mentre Lorenzo sale a 358 punti totali e può addirittura sperare di battere il record in una stagione di Rossi (373).

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top