Attualità e Mercato

pubblicato il 29 ottobre 2010

Due ruote: incidenti in calo

Tra il 2000 e il 2008, in Italia i sinistri che vedono coinvolte moto e scooter sono calati del 15%

Due ruote: incidenti in calo

Basta con le notizie negative, con le critiche ai Comuni per l’abuso di autovelox e alle Compagnie petrolifere per l’aumento dei carburanti: esistono anche le "good news". Eccone una di peso, riportata da
lestradedellinformazione.it: tra il 2000 e il 2008, in Italia, si è registrata una diminuzione del 15% degli incidenti che coinvolgono i veicoli motorizzati a due ruote. Un dato importante, anche perché i mezzi in circolazione sono aumentati dell’11,5%. Lo si evince da una ricerca della Direzione centrale studi e ricerche dell’Aci.

ANCHE SE…
Tuttavia, andando a vedere più nello specifico, e differenziando ciclomotori da motocicli, emerge una costante diminuzione (-37%) dei ciclomotori (quelli con cilindrata inferiore a 50 cc) e dei relativi incidenti (-51%), con un tasso medio annuo pari a 5,6%. Invece, c’è un considerevole aumento dei motocicli in circolazione (+73%), accompagnato da un aumento dei sinistri del 77% (tasso medio annuo, +8,5%). In compenso, i tassi di mortalità per tutte le due ruote scendono: del 26% per i ciclomotori e del 19% per i motocicli.

DOVE E PERCHÉ
È in città che si registra la maggior parte (80%) degli incidenti con ciclomotori e motocicli. Ma sulle strade provinciali, regionali e statali extraurbane avvengono i sinistri più gravi. La tipologia di incidente prevalente è lo scontro laterale e frontale-laterale, agli incroci. Resta comunque da verificare di chi sia la colpa: se del centauro oppure di un automobilista o di un pedone o di un mezzo pubblico o addirittura di un ciclista. Infatti, una percentuale di incidenti importante è causata dall’urto con veicoli fermi, in conseguenza della sosta in doppia fila (vietata) delle auto. In ogni caso, servono infrastrutture più moderne, di barriere specifiche per le moto, più separazione dei flussi di traffico. E la condizione dell’asfalto va migliorata: non è possibile fare lo slalom fra buche, tombini che sporgono, binari del tram che spuntano fuori d’improvviso.

E A VOI?
A tale proposito, sarebbe interessante leggere le vostre esperienze: avete mai fatto un incidente con il motorino o con la moto? Di chi era la colpa? Quali i pericoli maggiori in città e fuori?

Attendiamo i vostri commenti!

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada , incidenti


Top