Novità

pubblicato il 27 ottobre 2010

Honda CBR 250R 2011

Ecco la prima novità 2011 per la Casa dell'Ala. Fa 27 km con un litro

Honda CBR 250R 2011

La Casa giapponese ha alzato i veli sulla sua prima novità, una delle tante anteprime che verranno presentate ad EICMA 2010. Si tratta della nuova Honda CBR 250R, una quarto di litro che cerca di esprimere tutte le virtù di una 250cc, ma sempre con il blasone della famiglia CBR. Il risultato è una moto apparentemente sportiva, ma non estrema che, a detta della Casa dell’Ala, risulta molto versatile, così come d’obbligo nella quotidianità.

ESTETICA RIUSCITA
Sangue CBR non mente. La carena è integrale, molto slanciata e gradevole fino al taglio del codone posteriore; solo lo scarico laterale risulta forse un po' troppo voluminoso... Il lavoro svolto dai designer giapponese ha poi voluto tener conto dei tratti tipici di una Super Sport, ma senza dimenticarsi del comfort e del passeggero: le maniglie sul codone sembrano pratiche, mentre sotto la sella del passeggero non manca lo spazio per il kit di attrezzi e altri accessori come l’antifurto meccanico a U, il telo protettivo o il kit di emergenza. La strumentazione è digitale e offre informazioni come velocità, regime di giri, temperatura del motore, livello del carburante, orario e contachilometri totale/parziale.
Due le colorazioni disponibili: Asteroid Black Metallic (più elegante) e Pearl Blue - Tricolour (quella sportiva) ispirata alle livree delle moto Honda da competizione.

NUOVO MONOCILINDRICO
Il cuore della CBR250R 2011 è un monocilindrico da 249,4 cc raffreddato a liquido con testata del cilindro a 4 valvole e layout a doppie camme in testa caratterizzato da una distribuzione DOHC e alimentazione a iniezione elettronica PGM-FI che, tra le altre cose sfrutta un filtro del carburante esterno che contribuisce a ridurre ulteriormente i costi di manutenzione ordinaria. Le prestazioni si riassumono in una potenza massima di 26,4 CV a 8.500 giri/min e una coppia massima di 22,9 Nm, numeri non apocalittici, ma, se si considera il cambio a sei rapporti e il peso della moto contenuto in 162,8 kg, i cavalli e la coppia della 250 di Honda dovrebbero assicurare il giusto mix di accelerazione e brio, mantenendo al contempo i consumi contenuti. La Casa giapponese, in questo senso, dichiara una percorrenza media di ben 27 chilometri con un litro di benzina, per un’autonomia di oltre 350 chilometri, grazie anche al serbatoio da 13 litri.

CICLISTICA GENUINA
In abbinamento ad un telaio in acciaio con configurazione perimetrale, la nuova CBR250R monta una forcella idraulica con steli da 37mm e una sospensione posteriore con monoammortizzatore Pro-Link. Passando al contatto con la strada, la piccola CBR adotta cerchi in lega con pneumatici nelle misure 110/70-MC17 all’anteriore e 140/70-MC17 al posteriore. Il comparto freni è invece rappresentato da un monodisco con diametro da 296 mm all’anteriore con pinza a doppio pistoncino, mentre al posteriore è presente invece un disco da 220 mm con una pinza a pistoncino singolo.

Nuovo commento 17 Commenti

1

carina ...

mick74

Pubblicato il 27/10/2010 alle 10:10

comunque mi chiedo,.. cosa serve un terminale enorme x una 250 cc, solo estetica? sulle maxi si cerca sempre di ridurre il peso e il volume e quì il contrario

2

x mick74

Suvvìa

Pubblicato il 27/10/2010 alle 11:24

probabilmente in questo modello il terminale enorme comprende il catalizzatore... su altri modelli Honda di più grossa cilindrata, il catalizzatore è separato dal terminale e si trova in sistemato sotto il blocco motore, così facendo si possono utilizzare terminali di dimensione più piccole.

3

..

ciccio

Pubblicato il 27/10/2010 alle 13:28

bella... adesso speriamo che arrivano altri modelli con questa motorizzazione! stupendo!!! un'enduro stradale nn mi dispiacerebbe!!!

4

Bellissima !!!!

swt400

Pubblicato il 27/10/2010 alle 15:51

La trovo spettacolare!!!!!!! Il nuovo design lanciato con la nuova vfr 1200 v4 secondo me è spettacolare,oserei dire che questa mi sembra ancora più bella della 1200v4. Brava Honda!!!!!! Sono sicuro che la nuova cbr 600 F avrà la stessa linea di questa 250 r. Stay tuned!!!

5

bella, si

armIndo

Pubblicato il 27/10/2010 alle 16:07

bella bella niente a che fare col CBR125 che c'è adesso @CICCIO: come enduro stradale 250 c'è il kawasaki klx... ed è fatto benissimo!

6

Mah

Marty McFly

Pubblicato il 27/10/2010 alle 16:11

Il mercato cambia, la gente non ha più soldi da spendere per le SBK e SS e il risultato è l'arrivo di moto che fino a poco tempo fa sarebbero state progettate per i mercati asiatici. Spero che costi davvero poco perchè la dotazione ciclistica è ridotta al minimo indispensabile.

7

x marty mc

swt400

Pubblicato il 27/10/2010 alle 16:52

.........con 26 cv cosa pretendi le marzocchi da 53 ......

8

swt400

Marty McFly

Pubblicato il 27/10/2010 alle 17:26

No no, per il tipo di moto non mi aspettavo niente di diverso da quello che c'è. Mi aspetto anche che costi poco, come scritto.

9

Logica conseguenza

Walter

Pubblicato il 30/10/2010 alle 10:27

La vendita delle moto in Italia è calata quest'anno di circa il 25-30% rispetto l'anno scorso, non tutti possono permettersi moto potenti e dalla manutenzione onerosa; adesso come logica conseguenza inizieranno a comparire sul mercato moto di piccola cubatura che fino a poco tempo fa facevano bella figura solo in estremo oriente o in sudamerica. Trovo queste cilindrate intelligenti per spostamenti urbani o piccole uscite in extraurbano e soprattutto per i ridotti costi di tagliandi, bollo, assicurazione, ecc. Ma siamo ancora all'inizio, ci sono ancora pochi modelli di moto 250 (kawasaki, Hyosung), l'ingresso di Honda in questo segmento sicuramente attirerà altre case che proporranno altri modelli

10

il cbr ha 4 cilindri...no uno

vespino

Pubblicato il 26/11/2010 alle 12:43

inizio col dire che secondo me la cilindrata che va da 250 a 400 è una cilindrata intelligente che ti permette di divertirti spendendo poco e d'un lato sono contento stia tornando...da un altro lato sono davvero interdetto dalle proposte delle case che non fanno niente per offrire un prodotto che meriti. so che mi farò tanti nemici con questa mia affermazione...ma effettivamente è così...non capisco perchè,ad esempio,la honda non abbia usato un motore 4 cilindri per il suo duemezzo,motore che tralaltro già usava tempo fa e che esprimeva ben 45 cv circa e che non beveva molto,se il problema sono i consumi...e se i problemi erano i consumi poteva benissimo lavorarci su con poca spesa mettendoci magari l'iniezione invece dei carburatori. sono molto contrariato dalle scelte che le case stanno optando per questa cilindrata,sembra quasi vogliano dire che piccolo vuol dire scarso e poco valente,e quindi se vuoi qualcosa di decente devi spendere di più. ma una volta le proposte c'erano quindi volendo ci sono anche i motori se si vuole risparmiare sulla progettazione. e cmq secondo me è sbagliato chiamare un monocilindrico cbr 125 o 250,da sempre il cbr è un mezzo stradale sportivo con 4 cilindri 4 tempi,stessa cosa per la ninja 250...trovo poco onorevole far leva su un nome solo per vendere ai bimbominkia... P.S.spero che anche yamaha,suzuki e perchè no,anche aprilia si facciano avanti con prodotti che accontentino una fetta di mercato che vuole divertirsi spendendo poco

11

Ma la Suzuki 250 c'e...

Alessandro

Pubblicato il 16/12/2010 alle 18:18

Guardate che la 250 monocilindrica Suzuki c'e', molto tranquilla, bellissima, forse adesso e' fuori produzione..il Marauder 250 !!

12

Nonocilindrico

Numanese

Pubblicato il 24/04/2011 alle 21:58

Sono d'accordo, anche io mi aspettavo un 4 cilindri, o un 2 a v recuperato dal vtr 250 che in Giappone dovrebbe esistere. Un 250 monocilindrico 4t lo vedo più adatto per una motocarriola o per una motopompa. Cmq la moto è carina, i cavalli sono quello che sono. Si trova già aziendale a 3900€ magari per che vuole iniziare...

13

peso contenuto?

gabdan66

Pubblicato il 25/04/2011 alle 09:56

162,8 kg peso contenutoooo??? doveva pesarne almeno 30 in meno !! E poi quel marmittone è veramente orribile !!! Per il resto è carina.

14

dico la mia

Simone (astra 1.3)

Pubblicato il 25/04/2011 alle 22:54

io mi chiedo perchè non importano il Cb400 è un'ottima moto ha 53 cv se non erro sufficienti un pò per tutto per capirci il t max che molti esaltano ha 44 cv , non è una moto realizzata in economia , questa 25 non so quanto successo potrà avere i cv che possiede la spingeranno poco sopra i limiti delle nostre strade he tradotto significa fiato corto un pò ovunque. Comunque è un bel mezzo riuscito esteticamente salvo quella marmitta che nun se pò vedè ciaoooooo

15

CARINA

MIK

Pubblicato il 07/08/2011 alle 14:46

è una tra le moto che tengo in seria considerazione da acquistare, io preferirei una custom 250 ma l'unica decente è l'aquila hyosung...:)

16

Ovviamente la DISOBBEDIENZA AL SISTEMA chi mai la poteva olalecitsre se non indipendent(ah ah ah).uk?Dai domani tutti disobbedienti quindi nell'ordine

Rahma

Pubblicato il 19/03/2012 alle 02:19

Ovviamente la DISOBBEDIENZA AL SISTEMA chi mai la poteva olalecitsre se non indipendent(ah ah ah).uk?Dai domani tutti disobbedienti quindi nell'ordine:niente pif9 spesa al supermercato;niente pif9 riscaldamento;niente pif9 pieno di carburante al distributore;niente pif9 internet ... e cosec via,perche8 si tratta di beni e servizi che impiegano risorse e materie prime delle quali ci approvigioniamo grazie al SISTEMA e quindi per coerenza dobbiamo rinunciarvi.DAI FICO TUTTI DISOBBEDIENTIW LA GGGGGGGGGGente!!!ps "Ah ah ah, qui son tutti idioti no?"a leggere certi commenti qualcuno potrebbe cominciare anche a pensarlo ...

17

riceca carenatura completa cbr 250 r.

Domenico Rossi

Pubblicato il 03/05/2013 alle 19:46

Buongiorno, dopo incidente del 2012 si è rovinato il porta faro e parte dei pezzi di carenatura. Sono a chiedervi se potete fornirmi le parti che mi necessitano, per rimettere in circolazione la sudetta.distinti saluti D.R.

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Vai allo speciale
  • Ragazze a Motodays 2014 - Parte seconda - Moto Days Roma 2014 - 5
  • Ragazze a Motodays 2014 - Parte prima - Moto Days Roma 2014 - 7
Vai al Salone Moto Days Roma 2014
 
Top