Attualità e Mercato

pubblicato il 22 ottobre 2010

KTM SX: NO alle importazioni parallele!

Per un acquisto sicuro andate dai Concessionari KTM

KTM SX: NO alle importazioni parallele!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 1
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 2
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 3
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 4
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 5
  • KTM ad Intermot 2010 - anteprima 6

Per le aziende motociclistiche è già difficile gestire le reti di filiali e importatori ufficiali, se poi ci si mettono anche gli importatori paralleli, diventa davvero problematico offrire ai clienti un servizio postvendita efficiente e soddisfacente. Quando, poi, si tratta di moto non immatricolate, destinate all’impiego sportivo o agonistico, la probabilità di incappare in un acquisto non del tutto sicuro cresce esponenzialmente, di pari passo con i problemi cui si va incontro, non solo in caso fosse necessaria assistenza ma anche nel banale uso in gara.

La KTM Italia ha pertanto deciso di correre ai ripari mettendo in guardia i propri clienti con una lettera che spiega esattamente i rischi cui vanno incontro acquistando una moto non ufficiale.
Ve la riportiamo:

Cari clienti KTM, se avete intenzione di acquistare una SX-F 250 oppure SX-F 350, o qualsiasi altra motocross di KTM, potete farlo tranquillamente, sicuri di fare una scelta vincente, ma fatelo presso la rete dei Concessionari ufficiali KTM in Italia. Diffidate da chi vi propone le KTM e non è un concessionario ufficiale. Il rischio è innanzitutto il decadere delle condizioni di garanzia e tutti i diritti ad essa correlati. Solo i Concessionari ufficiali KTM infatti conoscono nel dettaglio e hanno gli strumenti adeguati per effettuare in maniera corretta le operazioni di pre-consegna e di prima messa in moto, nonché tutti gli eventuali interventi derivanti da richiami tecnici. Ricordiamo che KTM è l’unico marchio che offre sui suoi modelli motocross un mese di garanzia.

Un acquisto fatto fuori dalle rete ufficiale, può provocare:
- Nessuna sicurezza per quanto riguarda l’adempimento degli obblighi di legge e di assolvimento IVA, con tutte le possibili conseguenze, anche penali, che ne derivano per il cliente che incautamente acquista tali mezzi. Solo un Concessionario KTM può dare al cliente la documentazione di acquisto ufficiale.
- Per tutte le competizioni regolate dalla Federazione Motociclistica Italiana in territorio nazionale, di tutti i livelli, le motociclette non provenienti dalla rete vendita ufficiale KTM Italia saranno soggette al pagamento della tassa di iscrizione doppia, come da regolamento della Federazione Motociclistica Italiana.

Gli uffici di KTM Italia sono a vostra disposizione per verificare il numero di telaio della vostra motocicletta e darvi tutte le informazioni del caso, per confermare se chi vi vende la SX è uno dei nostri Concessionari ufficiali, e per indirizzarvi altrimenti a quello più vicino a casa vostra. Basta scrivere a info@ktm.it.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , cross , fuoristrada


Top