Sport

pubblicato il 20 ottobre 2010

Red Bull X-Fighters Jam in Turchia

Successo da 30.000 spettatori sulle coste del Mar Egeo

Red Bull X-Fighters Jam in Turchia
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 1
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 2
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 3
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 4
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 5
  • Red Bull X-Fighters Jam in Turchia - anteprima 6

Sulle coste del Mar Egeo in Turchia, vicinissimo alla replica del famoso cavallo di Troia a Canakkale, si è tenuta lo scorso week-end una tappa del Red Bull X-Fighters Jam, alias il "fratellino" del Red Bull X-Fighters 2010, conclusosi appena il 2 ottobre in quel di Roma.

Città del Messico, Cairo, Mosca, Madrid, Londra, Roma: queste sono state le tappe del Tour Mondiale del Red Bull X-Fighters 2010, dove Nate Adams non solo ha dimostrato di essere il migliore, ma ha difeso il titolo di campione nelle città sopraccitate con sold out come non se ne vedono spesso, soprattutto in eventi che non siano il calcio, il football o simili.
Ma anche il Red Bull X-Fighters Jam ha attirato migliaia di spettatori in tutto il mondo nei luoghi più spettacolari, ed in Turchia sono stati ben 30.000.

Ronnie Renner (USA), Jimmy Verburgh (Belgio), Nick Franklin (Nuova Zelanda), Petr Pilat (Repubblica Ceca) o Nick de Wit (Sudafrica), sono stati tutti piloti che hanno dimostrato nelle jam un’idea di cosa può garantire uno show di tiratura mondiale. Trick da riferimento che solo questi campioni sono in grado di portare a termine.

E così dopo le città di Lima, Taipei, Praga, Pretoria, è toccato alla scena storica di Troia.
Coloro che seguono questo tipo di attività sanno bene di cosa parliamo, e questo grazie anche alla TV. Sia le demo che il tour, hanno regalato emozioni entusiasmanti per gli spettatori che hanno ammirato le performance degli artisti su due ruote in tutti i continenti, finalmente dal vivo.
Per darvi un’idea in numeri, i migliori atleti del mondo hanno presentato circa 800 salti in totale, di cui più di 500 flip. 17.000 totali sono i metri percorsi in volo, dove i piloti si sono rivelati dei "baroni rossi" dell'aria. Tutto questo, durante il tour mondiale del Red Bull X-Fighters. La prossima stagione è alle porte e Red Bull promette ancora più show e soprattutto di tiratura ancora più... grande! Quale saranno le prossime tappe? Noi suggeriamo la Luna, ma forse chiediamo un po’ troppo. Certo se vanno avanti così in Red Bull, veramente gli manca solo quella!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , cross , gare , fuoristrada , piloti , freestyle


Top