Attualità e Mercato

pubblicato il 20 ottobre 2010

Ricorsi contro le multe: ci mancava solo il Comune "elettronico"

Ora le amministrazioni locali possono costituirsi per e-mail

Ricorsi contro le multe: ci mancava solo il Comune "elettronico"

Un Comune può costituirsi in giudizio in tutti i procedimenti di fronte ai Giudici di Pace: gli è sufficiente fissare un modulo standard per le controversie che riguardano le multe. Quindi, se un motociclista fa ricorso contro una sanzione illegittima, non può più contare sulla possibile assenza dei legali della controparte per vincere. Finora, infatti, le amministrazioni locali più importanti (quelle con un elevato numero di contravvenzioni) di sicuro non si presentavano a tutti i dibattimenti: poteva allora succedere che il Giudice annullasse la multa per "contumacia". Probabilmente per la quantità enorme di verbali redatti grazie ai controlli elettronici a distanza. Adesso, invece, con la presentazione di una memoria attraverso un e-mail, le carte in tavola cambiano e per i Comuni è più facile avere la meglio nella causa.

COMPUTER "NEMICI"
Non si può certo dire che i computer, l’elettronica, e l’informatizzazione in generale, agevolino i motociclisti. Prima un cittadino viene fotografato durante una presunta infrazione, magari con il dispositivo automatico mal segnalato dai cartelli (non si può, la legge lo proibisce); poi deve pagare la tassa di 33 euro per ricorrere al Giudice di pace; dopodiché si trova di fronte il Comune che si costituisce per e-mail. Ormai si fa tutto premendo un pulsantino: vita facile per gli Enti locali, non c’è che dire. Specie se il Governo sarà lesto a dotare di computer le stanze dei Giudici di pace.

E SE NON SI PRESENTANO?
Resta da dire che, se i Comuni non invieranno neppure un e-mail per difendersi, allora saranno proprio dalla parte del torto: quasi un’ammissione di colpa. Sì, una dichiarazione di colpevolezza: volevo far cassa con un autovelox o con un altro apparecchio (tipo le telecamere all’ingresso delle Zone a traffico limitato) e mi avete preso con le mani nel sacco…

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza , codice della strada


Top