Sport

pubblicato il 14 ottobre 2010

Michel Fabrizio e Suzuki Alstare: insieme nel 2011

Il ritorno di "Uragano Mitch" nella squadra con cui conquistò il titolo Stock 2003

Michel Fabrizio e Suzuki Alstare: insieme nel 2011

Gli amori vanno e vengono e, soprattutto, a volte ritornano. E’ il caso dell’accoppiata tra il romano Michel Fabrizio e il Team Suzuki Alstare, che insieme vinsero il titolo della FIM Coppa del Mondo Superstock 1000 nel 2003.

Michel, rimasto a piedi dopo l’abbandono della Ducati ufficiale , che non sarà schierata al via della World Superbike nel 2011, ci ha messo poco a trovare un "manubrio ufficiale", approdando in una delle squadre meglio organizzate di tutto il "Circus".

Il ventiseienne romano, sul quale avevamo già pubblicato una anticipazione sarà la punta di diamante della compagine Suzuki, forte di numerosi podi e quattro vittorie in carriera nella Superbike. Michel è già sceso in pista a Magny Cours in occasione dei primi test svolti subito dopo l'ultima tappa della stagione 2010, rimanendo positivamente impressionato dalla Suzuki superbike.

Michel è rimasto soddisfatto del suo primo approccio in sella alla quattro cilindri giapponese. "Nonostante il tempo perso durante la prima giornata, sono molto contento di com'è andato il test di Magny Cours - dice Michel - in realtà sono un po' sorpreso della facilità con cui mi sono ritrovato a guidare la Suzuki, dopo tre anni di bicilindrico. La Ducati richiede uno stile completamente differente da una quattro cilindri e il modo in cui sono tornato in sella ad una moto di questo tipo mi rende molto fiducioso. Conoscevo già i ragazzi del team e quindi è stato facile entrare al box, perché mi sono sentito come se non fossi mai andato via. Le mie prime impressioni della moto sono ottime, per me può essere nuovamente una delle pretendenti al titolo. Leon l'ha dimostrato quest'anno e io non vedo l'ora di fare test e di correre. Questo campionato è molto duro e devi essere della partita ad ogni gara. So di avere un buon team alle spalle e penso di poter correre una stagione molto positiva".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , superbike , piloti


Top