Novità

pubblicato il 12 ottobre 2010

Ducati Diavel: prima foto ufficiale

Vi mostriamo in anteprima la nuova Cruiser di Borgo Panigale

Ducati Diavel: prima foto ufficiale
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Diavel 2011 - anteprima 1
  • Ducati Diavel 2011 - anteprima 2
  • Ducati Diavel 2011 - anteprima 3
  • Ducati Diavel 2011 - anteprima 4

Mentre si susseguono senza sosta gli avvistamenti della nuova Ducati Diavel, seguiti anche da molti depistaggi e soprattutto dal fumo megli occhi gettato da molti siti internet, la Ducati ha deciso a sorpresa di diramare la prima foto ufficiale della moto che promette di essere la regina del Salone di Milano che si aprirà il 2 novembre prossimo.

Eccola qui, la Diavel, vista da dietro in una immagine che non dice molto di più di quanto già sappiamo, e cioè che la Cruiser Ducati sarà spinta da una versione leggermente addomesticata del Testastretta 11° della Multistrada 1200.

Vi riportiamo a seguire lo stringato comunicato diramato dalla Ducati, in attesa di ammirarla dal vivo, nel pomeriggio di lunedì 1 novembre.

Un nome che ha una sua particolare storia che trae origine da un episodio accaduto durante lo sviluppo della moto.
Infatti, una volta allestito il primo prototipo, con tutto lo staff tecnico intorno alla nuova creatura "made in Borgo Panigale", una frase in dialetto bolognese commentò le linee originali ed accattivanti della moto : "ignurant comm’ al diavel!" che, riportando l’affermazione in italiano, suonerebbe "è cattiva come il diavolo!".
Da quel momento "DIAVEL" è diventato il nome "interno" della moto, destinato a sostituire il codice interno del progetto. La decisione di mantenerlo anche per la produzione è stata, come è facile immaginare, una conseguenza logica.

Una genesi molto simile a questa, anche se stiamo parlando di quasi 20 anni fa, caratterizzò un’altra icona Ducati, il Monster, il cui nome prese spunto dall’ormai famosa affermazione, sempre in dialetto bolognese, "l’è proprio ‘n monster!" ovvero "è proprio un mostro!".
Come per il Monster, anche il nome DIAVEL diventa quindi l’espressione di quel carattere unico e appassionato che, ulteriormente caratterizzato dalla elevata tecnologia e da un esclusivo design, contraddistingue ogni moto prodotta a Borgo Panigale.

Allo stesso tempo è altrettanto facile intuire quanto questa nuova moto sia, pur vincolata alla tradizione Ducati, destinata a segnare un nuovo importante capitolo per quanto riguarda i canoni estetici e prestazionali.
Il nuovo Ducati DIAVEL sarà estremamente curato in ogni dettaglio, scolpito in ogni suo muscolo, confortevole ed innovativo. Come in ogni vera Ducati, la performance giocherà un ruolo molto importante. Coppia, potenza e comportamento dinamico saranno un nuovo riferimento, grazie anche al propulsore Testastretta 11° - lo stesso della Multistrada 1200 - e al peso di soli 207 kg a secco, che promette un’accelerazione da superbike e agilità e velocità nei cambi di direzione.
Una posizione di guida rilassata, il comfort delle sospensioni e la sicurezza, garantita da ABS, controllo di trazione e riding mode di serie, permetteranno di soddisfare anche quei motociclisti che amano guidare in tutta tranquillità, godendo strada, paesaggi e tutte le caratteristiche peculiari di questo nuovo sogno Ducati.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , bicilindriche , custom , eicma 2010


Top