Sport

pubblicato il 10 ottobre 2010

Moto2, Sepang, Gara: Elias è il campione

Podio tutto azzurro con Rolfo davanti a De Angelis e Iannone

Moto2, Sepang, Gara: Elias è il campione

La gara di Sepang della Moto2 regala il ritorno sul gradino più alto del podio di Roberto Rolfo, ma inevitabilmente Toni Elias gli ruba la scena, visto che il pilota spagnolo è diventato matematicamente il primo campione del mondo della storia di questa categoria.

Con la caduta di Julian Simon, che era anche scattato malissimo dalla pole position, allo spagnolo del team Gresini è infatti bastato il quarto posto per mettere il punto esclamativo ad una stagione veramente trionfale, nella quale aveva già saputo conquistare sette vittorie nelle prime tredici gare, andando sempre a punti.

Una volta che il suo rivale è finito ko, il pilota di Manresa ha badato a non correre rischi, lasciando via libera ai piloti di casa nostra, se si vuole considerare così anche Alex De Angelis, che hanno monopolizzato il podio.

Come detto, sul gradino più alto del podio è salito Roberto Rolfo, ritornando al successo nel Motomondiale dopo ben sei anni di astinenza: era dalla gara di Jerez del 2004 che non vinceva.

Il pilota torinese però si è dovuto sudare la vittoria fino all'ultimo metro di gara, visto che De Angelis non sembrava avere la minima intenzione di facilitargli il compito. La gara si è infatti risolta in volata con i due separati da appena 90 millesimi.

Dietro di loro intanto si infammava il duello tra Elias ed Andrea Iannone, anche se alla fine l'italiano ha avuto la meglio approfittando anche della poca voglia dello spagnolo di prendere rischi: l'obiettivo titolo mondiale era troppo importante e il quarto posto bastava per centrarlo meritatamente con tre gare di anticipo.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top