Sport

pubblicato il 7 ottobre 2010

Debutto a Magny Cours per la Kawasaki ZX-10R Superstock

In pista con Morais e la ZX-10R del Team Lorenzini

Debutto a Magny Cours per la Kawasaki ZX-10R Superstock
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 1
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 2
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 3
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 4
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 5
  • Kawasaki Zx-10R Superstock - anteprima 6

La nuovissima Kawasaki ZX-10R è stata presentata all'Intermot 2010 appena due giorni fa, ma la versione Superstock è già scesa in pista a Magny Cours per un test di due giorni con Sheridan Morais.
Il pilota, scelto dal Team Lorenzini by Leoni per gareggiare nella Superstock World Cup 2011, è sceso in pista il 5 e 6 ottobre a Nevers per saggiare le doti della nuova "Verdona".

La moto era in configurazione pressoché standard, con la carenatura originale privata dei fari (nelle foto si vede bene il nastro adesivo applicato sul cupolino), ed equipaggiata solamente di un impianto di scarico Leovince, pedane in ergal e leve freno e frizione pieghevoli. Motore e sospensioni, però, hanno impressionato positivamente pilota e tecnici, lasciando ben sperare per la prossima stagione.

Le prime impressioni di Morais sono state: "La nuova ZX-10R è velocissima, fa davvero impressione! Ho girato con la moto del tutto originale, carene comprese e sono andato ugualmente fortissimo. Già dopo un paio di sessioni di prove ho girato su tempi molto vicini ai migliori del Campionato 2010. Adesso monteremo l'acquisizione dati per capire meglio il comportamento delle sospensioni, ma in generale sono già innamorato di questa moto!"

A Magny Cours era presente anche il Team Superbike che sta portando avanti lo sviluppo della moto per mano di Tom Sykes e Katsuaki Fujiwara. Sykes ha finalmente provato la ZX-10R con il motore in configurazione racing e la sua opinione è stata: "sono molto felice di questo test, perchè la nostra moto è davvero nuova e siamo già molto vicini a team che hanno alle spalle due o tre anni di sviluppo. Stamattina, durante una simulazione di gara ho girato alcune volte sul 1'39 e 1'40 basso, laddove nella gara che abbiamo corso qui con la moto 2010, sono riuscito a scendere sotto l'1'40 una sola volta, girando di passo in 1'40 alto. Adesso dobbiamo concentrarci su un paio di aspetti della moto che vanno migliorati ma, anche se l'aver perso la prima giornata di test a causa della pioggia ci ha penalizzato, siamo stati già molto veloci."

Non è mancato ai test di Magny Cours l'australiano Broc Parkes, riconfermato in sella alla ZX-6R per il Campionato Supersport 2011, il quale si è concentrato su alcune prove di sospensioni. "In questo test – ha dichiarato Parkes – abbiamo cambiato pochi parametri, e abbiamo ancora un paio di setting per l'avantreno da provare per migliorare ulteriormente il feeling con la moto. Abbiamo fatto anche qualche piccolo test a livello di elettronica, ottenendo risultati incoraggianti. Sono soddisfatto, perchè durante le gare non abbiamo mai tempo per fare questi test, mentre oggi abbiamo avuto la possibilità di sperimentare nuove soluzioni".

Kawasaki ZX-10R Ninja 2011

Kawasaki ZX-10R Ninja 2011

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , supersport , superbike , test , gare , autodromi , piloti , intermot2010


Top