Novità

pubblicato il 6 ottobre 2010

Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition

La più tecnologica mai realizzata

Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 1
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 2
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 3
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 4
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 5
  • Aprilia RSV4 Factory APRC Special Edition - anteprima 6

Appena portato a casa il Campionato del Mondo SBK, Piloti e Costruttori (45 i titoli iridati nella storia del motomondiale), Aprilia presenta ad Intermot 2010 la moto più tecnologica mai prodotta, la RSV4 Factory APRC Special Edition. La base rimane ovviamente l’altrettanto performante RSV4 Factory, ma qui c’è più che lo zampino dei normali tecnici. Questa moto è il frutto dello sviluppo tra il Reparto Corse e la normale produzione. Tecnologia che significa: controllo di trazione regolabile e in grado di autocalibrarsi in base al diverso tipo di pneumatici, controllo dell’impennata, asservimento alla partenza e cambio elettronico.

ARTE DELL'ELETTRONICA
Diciamo subito che APRC è l’acronimo di Aprilia Performance Ride Control, ovvero un sistema coperto da brevetti che rappresenta lo stato dell’arte nei controlli dinamici per una moto che consente l’utilizzo dal semplice appassionato, al pilota; tecnologia da… Superbike.
Il propulsore, un V4 a 65° da 999,6 cc, è stato migliorato nella lubrificazione e riceve dei rapporti più ravvicinati per ottimizzare l’accelerazione. Lo scarico è nuovo, ed è dotato di una valvola parzializzatrice che lavora in simbiosi con il Ride-By-Wire, in modo da migliorare le prestazioni su tutto l’arco di utilizzo. Chiude il quadro "meccanico", l’utilizzo di un pneumatico bimescola con sezione da 200/55. Sviluppato in collaborazione con Pirelli, rende la nuova moto della Casa di Noale l’unica a vantare l’omologazione stradale per questo tipo di gomme.

Il pacchetto di elettronica denominato APRC Aprilia Performance Ride Control comprende: ATC: Aprilia Traction Control, il controllo di trazione che si calibra autonomamente su diversi tipi di pneumatico e regolabile in corsa, senza chiudere il gas, su otto livelli grazie ad un pratico joystick sul semimanubrio sinistro. AWC: Aprilia Wheelie Control, il sistema di controllo di impennata (wheelie) regolabile su tre livelli. ALC: Aprilia Launch Control, il sistema di asservimento alla partenza per esclusivo uso pista, regolabile su 3 livelli. AQS: Aprilia Quick Shift, ossia il cambio elettronico, per cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione.

DETTAGLI DELLA NUOVA SBK
Facciamo un veloce quadro generale dei dettagli più importanti di cui è composta questa nuova Aprilia. Naturalmente non si può non notare la livrea speciale con Tricolore, le carene nere e rosse risultano un giusto compromesso tra il racing e lo stradale. Questa superbike ha, come detto in precedenza, il pacchetto APRC di serie, l’alimentazione con cornetti ad altezza variabile, la gestione avanzata della valvola allo scarico, il telaio regolabile in tre punti, la forcella, l’ammortizzatore e l’ammortizzatore di sterzo Öhlins pluriregolabili, i cerchi in alluminio forgiato e per finire dei particolari in carbonio.

Ricordiamo i dati dell’RSV4 Factory APRC Special Edition: 180 CV sviluppati a 12.250 giri/min. ed una coppia di 115 Nm a 10.000 giri/min.. Il peso della nuova Aprilia è di soli 179 Kg a secco, senza batteria e senza liquidi.

Autore: Redazione

Tag: Novità , quadricilindriche , tecnologia


Top