Sport

pubblicato il 4 ottobre 2010

Pharaons Rally: 4-10-2010, "Gentlemen, start your engines!"

Dopo due giorni di verifiche si parte

Pharaons Rally: 4-10-2010, "Gentlemen, start your engines!"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 1
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 2
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 3
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 4
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 5
  • Pharaons Rally: 4-10-2010 - anteprima 6

Ultimi controlli alle moto, una lunga burocrazia che interessa le verifiche tecniche ed amministrative, ma soprattutto i piloti che non vedono l’ora di partire e che scalpitano per affrontare le dune ed il deserto. Ecco in sintesi il week-end d’inizio della tredicesima edizione del Pharaons Rally. La prima tappa vedrà la partenza come da tradizione ai piedi delle Piramidi di Giza, fino a raggiungere le dune di El Rammak.

Durante l’appena passato week-end gli equipaggi hanno concluso la fase preliminare, e gli 85 monocilindrici, tra moto e quad, prenderanno finalmente il via. I protagonisti assoluti sono ovviamente quei due grandi campioni con il nome di Marc Coma, su KTM 690, ed il cileno Francisco "Chaleco" Lopez, su Aprilia 450, gli unici due vincitori dei rally del Mondiale 2010. Lo spagnolo della KTM sarà in cerca di due soli punti che gli permetteranno di conquistare il titolo Mondiale nella classe Open, mentre il pilota della Casa di Noale, cercherà di lasciare dietro di sé lo stesso Coma (di fatto, azione già avvenuta in Tunisia).

Al Pharaons 2010 però, ci sono altri nomi degni di nota. Parliamo infatti dei polacchi Jakub Przygonski, Jacek Czachor e Marek Dabrowski su KTM, del portoghese Helder Rodrigues con la Yamaha WR450F, degli spagnoli Gerard Farres su Aprilia e Joan Barreda su KTM, e ancora, il guatemalteco Francisco Arredondo (Aprilia), od il cileno Jaime Prohens.
Chiaramente ci saranno poi i "nostri", con le Aprilia, Alex Zanotti e Matteo Graziani (piloti che possono stare nei primi dieci posti della classifica) e le Beta, Ivan Boano e Pierfranco Muraglia.
Nei quad, l’attenzione sarà rivolta tutta per i primi due della classifica Mondiale, Rafal Sonik e Dmitri Pavlov e per il vincitore della scorsa Dakar, l’argentino Marcos Patronelli.

Mentre leggete questa notizia, i piloti sono in gara, partiti stamattina alle 8.30 in direzione di El Rammak. Un "veloce" (si fa per dire) trasferimento per uscire dalla Capitale egiziana, e via con la prima delle dieci speciali. 336 Km che saranno la porta d’ingresso in questo parco giochi di sabbia che è il Pharaons Rally.

I NUMERI DEL PHARAONS 2010
Moto/Quad in gara: 85
Auto/Camion in gara: 31
Auto Pharaons Classic: 10
Auto/Moto nel Raid: 13
Paesi rappresentati: 20
Personale organizzazione: 120
Personale Khaset organizzazione: 100
Staff medico: 25
Numero totale della carovana: 600
Chilometri del percorso: Prove speciali 2178,85
Trasferimenti 384,02
Servizio Sanitario Elicotteri 2
Clinica mobile 1
Camion ambulanza 1
Auto mediche 5

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , enduro , quad , fuoristrada , dakar


Top