Sport

pubblicato il 30 settembre 2010

Badovini e BMW in festa: Superbike nel 2011?

Ayrton e la S1000RR padroni in Superstock: BMW Motorrad Italia guarda al futuro

Badovini e BMW in festa: Superbike nel 2011?
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 1
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 2
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 3
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 4
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 5
  • BMW S1000RR STK  - anteprima 6

Qualche sera addietro si è tenuta in un tipico locale da aperitivo milanese la festa per celebrare l’incontrastato dominio di Ayrton Badovini e della sua BMW S1000RR nella Superstock 1000 FIM Cup 2010.

Sono stati, infatti, ben nove i successi del "secchione" piemontese in altrettante gare, e ci auguriamo che in questo weekend a Magny Cours, Ayrton possa fare bottino pieno e siglare un record assoluto che, a memoria, nessun altro pilota ha mai conquistato in nessuna competizione mondiale. Nel frattempo possiamo sostenere, però, che Ayrton ha il merito di aver portato per la prima volta in assoluto la Casa dell’Elica a vincere un campionato del mondo di velocità, quindi è più che naturale che la BMW vorrà investire in lui per il futuro.

Durante la conferenza stampa abbiamo potuto chiedere ad Andrea Buzzoni, Direttore di BMW Motorrad Italia, una sua opinione a consuntivo della stagione 2010. "E’ stata una stagione da record. - ha dichiarato Buzzoni - Abbiamo esordito con una moto nuova, la BMW S 1000 RR, nella Superstock FIM Cup con la certezza di avere il miglior prodotto, ma senza l’ambizione di tali risultati. Grazie alla professionalità e all’esperienza del Team, guidato da Serafino Foti, e alle doti di Ayrton Badovini, siamo riusciti a cogliere nella stagione d’esordio una serie di record: il Titolo Piloti, con 3 gare di anticipo rispetto alla fine del campionato, il Titolo Costruttori, nella gara successiva, e la nona vittoria su nove gare disputate dopo la gara di Imola, in cui Ayrton ha eguagliato il record detenuto da Edwards ed Hodgson; ora guardiamo all’ultima gara di Magny Cours con l’ambizione di provare a battere questo record".

E NEL 2011? SUPERBIKE IN ARRIVO?
Al di lì dei festeggiamenti per un campionato stravinto, però, a Milano si è parlato molto del futuro di Ayrton Badovini e dell’esperienza ventura nelle competizioni della BMW Motorrad Italia. Da più parti sono arrivate domande su un possibile sbarco nel Mondiale Superbike dell’intero Team, al quale sicuramente non fa difetto l’esperienza, visto che la struttura condotta sapientemente da Serafino Foti non ha certo bisogno di presentazioni. Andrea Buzzoni, interrogato sull’argomento, non ha né smentito né confermato queste ipotesi, quindi è ragionevole pensare che in BMW Motorrad Italia stiano facendo ben più di un pensierino ad un possibile salto nel mondiale Superbike. Le voci di corridoio darebbero per possibile un interessamento della BMW Italia nientemeno che a James Toseland, da affiancare a Badovini in un Team che avrebbe decisamente le carte in regola per ben figurare. A queste illazioni si abbinano poi delle voci dei soliti "ben informati", che parlerebbero di un test condotto da Ayrton Badovini al Mugello in sella ad una Superbike con riscontri cronometrici vicinissimi al tempo record fatto segnare da Troy Bayliss nel suo test dello scorso maggio. Se il buongiorno si vede dal mattino, non vediamo l’ora di vedere Ayrton di nuovo in Superbike, finalmente con una moto competitiva.

In attesa di nuovi sviluppi continuate a seguirci!

Autore: Redazione

Tag: Sport , superbike , piloti


Top