Attualità e Mercato

pubblicato il 30 settembre 2010

Moto: cala la multa per divieto di sosta: da 78 a 38 euro

Ora le moto sono punite meno degli altri veicoli

Moto: cala la multa per divieto di sosta: da 78 a 38 euro

Non solo multe più salate per chi guida: il Nuovo Codice della Strada ha anche diminuito alcune sanzioni. Fra queste, determinati divieti di sosta per le due ruote. Sino a fine luglio, si pagavano 78 euro, a prescindere dal veicolo in sosta non consentita; dal 13 agosto, in precise situazioni, la multa è di 38 euro per i ciclomotori e i motoveicoli a due ruote. Mentre resta di 78 euro per le auto e gli altri mezzi. Attenzione: le sanzioni di 38 euro si applicano per ciascun giorno di calendario per il quale si protrae la violazione. Quindi, 10 giorni di sosta vietata fanno 380 euro: meglio non sgarrare…

GIUSTO COSÌ
Pur non essendo un giudizio imparziale (siamo pur sempre un sito di moto…), ci sentiamo di affermare che la disparità di trattamento in fatto di multa per divieto di sosta sia giusta. Non c’è paragone fra l’intralcio (e il potenziale pericolo) di un’auto in divieto con quello di una moto. Anzi, sarebbe perfino opportuno che le stesse multe per le macchine si differenziassero in base alla loro grandezza: una Porsche Cayenne parcheggiata sul marciapiede è un ostacolo superiore rispetto a una Fiat 500.

I CASI PIÙ IMPORTANTI
Andando a spulciare nel Nuovo Codice della Strada, i 38 euro di multa per il divieto di sosta scattano, fra l’altro, in corrispondenza o in prossimità dei passaggi a livello e sui binari di linee ferroviarie o tranviarie; nelle gallerie, salvo diversa segnalazione; sui dossi e nelle curve; in città, sulla corrispondenza delle aree di intersezione, tranne altra segnalazione; sui passaggi e attraversamenti pedonali e sui passaggi per ciclisti, nonché sulle piste ciclabili e agli sbocchi delle medesime; sui marciapiedi, se non segnalato diversamente.

PUNTI ADDIO
Oltre ai 38 euro, ci sono anche due punti-patente tagliati per sosta vietata negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata degli autobus, dei filobus e dei veicoli circolanti su rotaia, nonché nelle aree apposite di fermata o sosta dei veicoli per persone invalide, e nelle corsie limitate ai mezzi pubblici.

SOLO 23 EURO
Inoltre, la multa per i ciclomotori e i motocicli è scesa a 23 euro (anziché i 38 euro per tutti i veicoli) in diversi casi, fra cui il parcheggio allo sbocco dei passi carrabili, e nelle zone a traffico limitato per i veicoli non autorizzati, oltre che davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , scooter , sicurezza , codice della strada


Top