Attualità e Mercato

pubblicato il 29 settembre 2010

Furbetti del motorino, non si scherza più

Pene più dure per chi elabora il ciclomotore e per chi circola con targa nascosta

Furbetti del motorino, non si scherza più

Magari qualcuno storcerà il naso, ma il Codice della Strada accomuna ciclomotori fino a 50 cc di cilindrata (i motorini) ai quadricicli leggeri, pesano meno di 350 chilogrammi (le microcar). Infatti, per l’alto numero di incidenti che vedono coinvolte le minicar, sia queste sia i motorini sono oggetto di un giro di vite. Secondo il nuovo Codice della Strada, arrivato ad agosto, chi produce e vende minicar o motorini che superano i 45 km/h paga una multa di 1.000 euro, più la confisca del mezzo (significa che il motorino diventa dello Stato). Per le modifiche non consentite, 779 euro e confisca. E per chi guida un mezzo truccato, 389 euro, più il fermo del veicolo per 60 giorni.

E LA TARGA, DOV’È?
Multe più pesanti anche per chi circola con un ciclomotore munito di una targa i cui dati non siano chiaramente visibili: 78 euro. Che sono 70 (più fermo del veicolo per un mese) per chi circola senza targa. I più furbetti di tutti vengono stroncati: 1.769 euro (più fermo di un mese) per chi circola con ciclomotore munito di targa non propria.

VOLONTÀ PRECISA, MA…
Durante la discussione del Disegno di legge, è stata proprio la Camera dei deputati a inasprire le sanzioni, disponendo l’applicazione delle nuove disposizioni dal primo giorno successivo alla pubblicazione della legge. Si può anche essere d’accordo con tanta severità, se davvero si raggiunge l’obiettivo di far calare il numero di incidenti. Il dubbio è che, rientrando microcar e motorini nello stesso calderone, le cose siano state fatte un po’ di fretta: forse era meglio distinguere fra chi sgarra con una minicar e chi con un cinquantino.

A BENEFICIO DELLE RCA
In ogni caso, se le nuove norme migliorassero la sicurezza stradale, c’è da sperare che le Assicurazioni ne tengano conto: le polizze Rca dei motorini hanno raggiunto prezzi insopportabili a causa dei costi dei sinistri. Un calo delle lesioni fisiche dovrebbe portare anche a una diminuzione delle tariffe.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , scooter , tuning , codice della strada


Top