Attualità e Mercato

pubblicato il 28 settembre 2010

Gruppo Piaggio: Colannino, "gran turismo per Moto Guzzi"

Nel piano industriale anche la California 1200

Gruppo Piaggio: Colannino, "gran turismo per Moto Guzzi"

"Piaggio inizia un percorso di vita completamente diverso per prodotto, dimensioni e sviluppo. Lavoreremo in nuove aree geografiche". E’ questa la frase più importante di tutto il discorso fatto da Roberto Colaninno, presidente del Gruppo Piaggio, che ha presentato il piano industriale che interesserà il prossimo anno, fino al 2013. Arriverà dunque una ventata di fresche novità, ma la parte più interessante è lo sviluppo avanzato di un propulsore a tre valvole e, udite udite, la nuova Moto Guzzi California con il motore da 1.200 cc.

MOTO GUZZI: OBIETTIVO GRAN TURISMO
Moto Guzzi nel futuro si concentrerà solo ed esclusivamente nel campo delle gran turismo, in particolare per fare concorrenza a BMW Motorrad, mentre Aprilia produrrà moto sportive ed avrà come confronto Ducati, Honda e Yamaha.
Il propulsore tre valvole sarà quasi sicuramente ad uso di una moto da turismo, visto che il più prestante 4V, garantisce un’erogazione più sportiva. Il tre valvole è caratterizzato da una coppia più forte ai bassi e medi regimi, guarda caso, con un tipo di erogazione adatta alle moto da turismo, ergo, le future Moto Guzzi.

SCOOTER: RIDUZIONE DEI MODELLI
Così dichiara Colaninno: "Il Gruppo Piaggio ha numerosi marchi e bisogna togliere quelli che non servono, oppure indirizzarli ad altri mercati, se sarà il caso. Abbiamo imparato dai manager indiani come si fanno i soldi, evitando di fabbricare prodotti inutili e producendo solo quelli mirati ad un determinato mercato". L’esperienza sul mercato asiatico sta dando e darà dunque i suoi frutti, ed è quantomeno curioso come gli europei possano imparare qualcosa da questi tipi di mercati, completamente differenti dai nostri. Piaggio è in progresso ed in salita a livello economico, e se ha intenzione di attuare questo tipo di strategie sicuramente non lo farà in maniera sprovveduta.

MERCATI EMERGENTI: OBIETTIVO CINA E AFRICA
Dopo l’India (dove Piaggio produce veicoli commerciali ed una Vespa dedicata al mercato indiano ed al Vietnam, la Vespa S), il prossimo obbiettivo sarà aumentare la presenza in Cina, dove il Governo favorisce la produzione di motori elettrici e l’Africa. Nel Continente Nero sarà l’Ape il protagonista, importato dall’India. Il presidente ha confermato che i prodotti destinati al nostro mercato, saranno comunque prodotti qui in Italia, e non saranno importati dall’India; gli amanti dei prodotti italiani possono dunque dormire sonni tranquilli.

137 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI
Per quanto riguarda i piani in Italia, l’R&D (il Reparto Ricerca e Sviluppo), sarà concentrato in un’unica sede, in luogo ancora da definire. Gli investimenti saranno pari a 137 milioni di euro per quanto riguarda il segmento due ruote, mentre per quelli degli impianti industriali saranno di 100 milioni. Due terzi interesseranno il Bel Paese.

Appuntamento a Milano, per l'EICMA 2010, per ammirerae tutte le novità del Gruppo Piaggio.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top