Novità

pubblicato il 23 settembre 2010

MINI Scooter E Concept

Dopo smart, anche il marchio britannico propone il suo "emissioni zero"

MINI Scooter E Concept
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 1
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 2
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 3
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 4
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 5
  • MINI Scooter E Concept - anteprima 6

Il Salone di Parigi 2010 (2-17 ottobre) potrebbe essere ricordato come il teatro del derby tedesco fra i Gruppi BMW e Daimler giocato sul campo degli scooter elettrici: a poche ore dal reveal dello smart escooter è adesso il turno del MINI Scooter E Concept, lo scooter ad emissioni zero in grado di attirare nuova clientela con un design originale e moderno il cui stile ammicca a quello delle rispettive vetture.

MINI MA A DUE RUOTE
Tutto nel MINI Scooter E Concept è studiato per ricordare la vettura di successo da cui prende il nome, come si può notare dal fanale anteriore che ricorda quello della MINI Countryman a quattro ruote, dalla piccola griglia frontale che ricorda la calandra esagonale e dall’inclinazione dei pannelli anteriore e posteriore e dalla forma delle fiancate, oltre che dal diametro di 11" per i cerchi che dona un tocco di sportività. Un richiamo alla Mini classica viene dagli indicatori di direzione sporgenti, mentre le plastiche trasparenti del gruppo ottico posteriore e un po’ di cromature aiutano a sottolineare la parentela con le auto MINI. Il motore elettrico integrato nella ruota posteriore è alimentato da una batteria agli ioni di litio, ricaricabile attraverso un cavo di alimentazione riavvolgibile di 5 metri che va collegato ad una normale presa di corrente.

C'E' ANCHE "ALLA MODS"
I prototipi di scooter elettrico MINI presentati a Parigi sono due, uno con impostazione sportiveggiante e monoposto con sella singola e uno dedicato al viaggio in due persone. I colori della versione biposto sono ripresi fedelmente dalla MINI E, la versione elettrica della MINI contraddistinta da uan tinta in antracite pastello e il contrasto giallo di sella e specchietti retrovisori. La versione monoposto riprende invece la tradizione inglese di sportività a cielo aperto con il colore "British Racing Green", la sella rivestita in pelle marrone scuro dalla superficie con look usato e calotte dei retrovisori colore argento. Per i nostalgici della degli anni '60 il marchio inglese porterà a Parigi anche una versione "alla mods", con fari supplementari, cromature e la tipica coccarda con i colori "british" come si usava addobbare Vespa e Lambretta ai tempi della "Swinging London".

LAMPEGGIO AUTOMATICO
Esattamente come sul concorrente smart escooter il pannello strumenti rotondo sul manubrio integra lo spazio per connettere uno smartphone, che assume le funzioni di chiave, display ed elemento centrale di comando. Telefono, impianto audio e navigatore sono alcune delle funzionalità offerte dal posizionamento dello smartphone al centro della strumentazione, con in più la possibilità di collegarlo via Bluetooth permette con un casco della MINI Collection dotato di microfono e altoparlante. Disponibili sono anche i servizi di MINI Connected come la rappresentazione cartografica di Google Maps, connessione ai social network su internet e addirittura la "sfanalata automatica", l’attivazione automatica delle luci abbaglianti nel momento in cui si incrociano due MINI Scooter E.

Autore: Daniele Pizzo

Tag: Novità , scooter , ibrido , emissioni zero , moto elettriche


Top