Sport

pubblicato il 15 settembre 2010

Trial delle Nazioni 2010: la Maglia Azzurra è terza

A Mystenice la 26° edizione del Trial delle Nazioni

Trial delle Nazioni 2010: la Maglia Azzurra è terza

I trialisti in maglia azzurra hanno lasciato la Casa azzurra domenica scorsa alle 10:44 per combattere le scivolose 18 "zone" del tracciato di Myslenice in Polonia. Gli avversari più duri, rivali di sempre, sono stati ovviamente i francesi, ma i nostri ragazzi sono stati capaci di lottare con questi a testa alta, tanto poi da riuscire a superarli.

Il capitano della Nazionale Italiana di Trial, Fabio Lenzi, ha tracciato le migliori linee per superare nel miglior modo possibile gli ostacoli, tanto che tutti gli azzurri sono poi stati facilitati nell’affrontare le zone. Nel primo giro la classifica era dominata da una Spagna più che agguerrita con sole 4 penalità, seguita dalla Gran Bretagna con 27; l’Italia era salda in terza posizione con forse un po’ troppe penalità, ben 75, troppe per pensare al secondo posto. Una gara difficile sin dall’inizio poi, visto che i cugini d’oltralpe erano ad un solo punto di distacco (76). Si è poi temuto il peggio quando un problema tecnico al motore di Matteo Grattarola (detto "il Gratta"), ha messo il bastone tra le ruote ai nostri. Guaio fortunatamente subito riparato, grazie ad uno splendido lavoro di squadra dei meccanici in azzurro.
La seconda parte della giornata i nostri ragazzi sono riusciti a rimanere concentrati e a non commettere errori, tanto da affrontare le zone più difficili tutti uniti, "scivolando" solo su piccolissime sbavature che però nulla hanno contato ai fini della classifica. Da evidenziare poi la 18° zona, dove Francesco Iolitta si è rivelato semplicemente perfetto, dato che ha fatto registrare sul cartellino del giudice di zona uno splendido "0" al pari del compagno Daniele Maurino.

Classifica Trial Delle Nazioni 2010
1) Spagna (14); 2) Gran Bretagna (52); 3) Italia (123); 4) Francia (147); 5) Giappone (232).

IL FEMMINILE: QUINTO POSTO IN MIGLIORAMENTO
Nella giornata di sabato invece è toccato alle donne. Sara Rivera, Martina Balducchi e Sara Trentini che hanno portato a casa un discreto quinto posto, risultato comunque migliore rispetto all’anno passato. E’ stata una gara difficile quella di Myslenice, dove le ragazze della Maglia Azzurra ce l’hanno messa davvero tutta. Meno zone rispetto ai ragazzi, quattordici, ma estremamente difficili a causa di una pioggia incessante che ha sfiancato tutte le dieci Nazioni che hanno preso il via alla gara.
Al primo giro le azzurre erano al quinto posto (65 penalità), ma già sofferenti e con un solo punto di vantaggio rispetto alla Norvegia. Il team rosa, guidato dal Responsabile Settore Tecnico Femminile Fabio Piccinini, si è però migliorato nel lap 2, confermando la sua posizione e distanziando la nazionale Norvegese di ben 47 punti.
Per dovere di cronaca, il Trial delle Nazioni Femminile è andato alla Spagna (22), guidata da una superba Laia Sainz (Neovincitrice del Campionato del Mondo Femminile), seguita da Gran Bretagna (24), Germania (57) e Francia (71).

Per il prossimo anno, si ritorna in Italia: appuntamento a Tolmezzo (UD), che ospiterà la 28° edizione del Trial Delle Nazioni.

Autore: Redazione

Tag: Sport , trial


Top