Novità

pubblicato il 9 settembre 2010

Beta Evo 125/250/290 2T my 2011

Importanti ritocchi tecnici e un'estetica più aggressiva

Beta Evo 125/250/290 2T my 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 1
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 2
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 3
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 4
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 5
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 6

Il successo riscosso dalla gamma Evo di Beta nella scorsa stagione è andato ben oltre le aspettative ma non ha distolto il Costruttore toscano dall’impegno verso una continua e indispensabile evoluzione, per mantenersi al vertice del mondo del Trial.

Ecco dunque, caratteristiche comuni a tutte le EVO 2T, una nuova distribuzione dei pesi che porta benefici in termini di maneggevolezza e stabilità, una posizione di guida rivista per migliorare il controllo in salita, un cambio dal funzionamento più pratico e confortevole, una sospensione posteriore dal comportamento più efficace e progressivo, nuove leve ergonomiche, freni più modulabili ed efficaci, una decisa riduzione di peso nella ruota posteriore e, naturalmente, nuove e aggressive grafiche racing in contrasto con un’inedita colorazione antracite del telaio.

Per quanto riguarda invece la sola Evo 125, le migliorie hanno interessano anche il motore, oggetto di un’importante opera di ottimizzazione che ha portato a prestazioni superiori e a una guida più dinamica, efficace e finalmente adatta ad un utilizzo professionale.

Naturalmente, accanto ai modelli con motore a 2T, Beta presenterà al Salone di Milano anche le 4T da 250 e 300 cc, anch’esse oggetto di migliorie sostanziali e restyling.

Le Evo 125/250/290 con motore 2T presentano molte nuove caratteristiche: nuova posizione del motore, più in alto e più in avanti per spostare e alzare il baricentro migliorando la guidabilità in salita e la stabilità nelle manovre; nuovo cambio con innesti a zero gradi, per rendere più facile il cambio marcia e assicurare maggiore comfort e piacere di guida; nuovo tappo sul fondo della scatola filtro per consentire all’acqua di defluire e garantire una manutenzione più semplice; nuovo collettore di scarico più leggero (-200 gr.) per una progressione più lineare (solo EVO 250/290 2T); posizione del manubrio più bassa (-10 mm) per trasferire in avanti il carico del pilota migliorando l’aderenza e l’efficacia in salita; nuova ruota posteriore con cerchio più leggero (-500g) e sigillato; nuova molla ammortizzatore con costante elastica più dura; differenti leve freno e frizione; attacchi della testa motore al telaio di nuova concezione per irrigidire l’architettura della moto e smorzare in modo più efficace le vibrazioni; nuove viti M6 di fissaggio delle plastiche, nuova pompa freno posteriore con serbatoio integrato e infine inedita colorazione di grande impatto con telaio antracite e kit adesivi 2011.

Per la sola Evo 125 2T troviamo un pistone dal nuovo profilo, con biella alleggerita e nuovo albero motore per incrementare potenza e reattività di risposta del motore oltre a ridurre le vibrazioni. La camera di combustione ha un nuovo disegno con benefici in termini di incremento potenza e c’è un volano alleggerito che contribuisce a rendere la moto più leggera e maneggevole, diminuendo l’inerzia e rendendo la guida più dinamica, efficace ed adatta all’utilizzo racing. Ma è nuovo anche il silenziatore, rivisto internamente per maggiori performance in termini di potenza e coppia, grazie anche alla curva di anticipo ottimizzata.

I prezzi al pubblico, franco fabbrica e Iva inclusa sono di 5.890 Euro per la Evo 125 2T, 6.190 Euro per la Evo 250 2T e 6.390 Euro per la Evo 290 2T.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top