Novità

pubblicato il 8 settembre 2010

Dakar 2011: si chiudono con anticipo le iscrizioni alle moto

Ammesse 200 moto e quad. BMW conferma Frétigné

Dakar 2011: si chiudono con anticipo le iscrizioni alle moto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 1
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 2
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 3
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 4
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 5
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 6

Nell’edizione 2010 tutti ricordiamo la vittoria di Depres su KTM, con un vantaggio di circa un’ora su Ullevalseter, sempre su KTM, ed un’Aprilia all’esordio ufficiale con il cileno Lopez, terzo all'arrivo. Con ben quattro mesi di anticipo rispetto l'inizio del raid rally e di due mesi e mezzo prima della chiusura delle iscrizioni, l'edizione 2011della Dakar (che si svolgerà dal 1° al 16 di Gennaio) segna già il "tutto esaurito" per la categoria moto e quad.

Siamo dunque giunti alla 33a edizione della Dakar - che troverà luogo in Argentina e in Cile - ed i termini per le iscrizioni registrano il sold-out con parecchio anticipo per una gara che, quando fu spostata dalla cara e vecchia Africa al Nuovo Continente, sembrava dovesse morire come l’erba secca del Sahara. Niente di più sbagliato: la situazione oggi, a quanto pare, è più che rosea, e dunque capovolta!

Come in gara dunque, i bikers sono stati i più veloci ad inviare le loro richieste ed i fascicoli di registrazione, tanto che il loro numero ha raggiunto e addirittura superato il limite stabilito dagli organizzatori del rally raid. Infatti, al fine di fornire la migliore gestione possibile della manifestazione sportiva, nonché la sicurezza dei piloti, "solo" 200 moto e quad saranno ammesse alla partenza della gara a Buenos Aires.
Le domande di ulteriori iscrizioni in entrambe le categorie compaiono ancora in una lista d'attesa, in caso ci dovesse essere qualche defezione nelle settimane a venire. Segnaliamo che il prezzo di iscrizione era di 3.700 euro per la moto e 10.700 euro per il pilota.

Nell’edizione 2011, i produttori di moto stanno seguendo l'esempio dei precursori dello scorso anno, ed il passaggio alle moto da 450cc è praticamente obbligato, visto che il regolamento non prevede le cilindrate superiori. Dopo l'Aprilia - che è riuscita a mettere Francisco "Chaleco" Lopez sul podio per la sua prima volta nel raid - è ora la BMW ad entrare con forze maggiori, grazie alla creazione del BMW Speedbrain Rally Team. Il nuovo team ha immediatamente ingaggiato David Frétigné (5° su Yamaha nel 2010) e Frans Verhoeven (nel 2010 con l’auto su Mitsubishi). Tenendo presente che tutti i piloti della categoria elite come detto sopra devono registrarsi con una 450cc, i nuovi outsider correranno finalmente in condizioni di parità.

Non mancherà naturalmente il solito duello tra i due contendenti Cyril Despres e Marc Coma, che hanno vinto le ultime cinque edizioni del raid, entrambi su KTM. Nella lotta per la vittoria finale, dovremo anche fare i conti con l'esperienza di Yamaha con le moto da 450cc, e su Sherco, Honda e piloti del calibro di David Casteu.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2009 - anteprima 1
  • Dakar 2009 - anteprima 2
  • Dakar 2009 - anteprima 3
  • Dakar 2009 - anteprima 4
  • Dakar 2009 - anteprima 5
  • Dakar 2009 - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top