Novità

pubblicato il 26 agosto 2010

Moto2 2010: De Angelis non ritrova la sella

Le vicissitudini del Team RSM Scot appiedano Alex. AAA moto cercasi.

Moto2 2010: De Angelis non ritrova la sella

Nei giorni scorsi, presentando l'appuntamento MotoGP di Indianapolis in programma la prossima domenica avevamo parlato del gradito rientro del giapponese Aoyama dopo il drammatico incidente di Silverstone che l'ha costretto a stare fuori per 6 GP.

A farne le spese in questa situazione, purtroppo, è stato il pilota di lingua italiana Alex De Angelis, il quale non ritroverà il suo prototipo motorizzato Honda nella classe Moto2 per via di alcune vicissitudini finanziarie che hanno interessato il suo ex-team, l'RSM Scot.

"Aoyama è tornato al suo posto nel team Interwetten MotoGp - scrive Alex sul suo sito - quindi, mio malgrado, non sarò al via del Gp di Indianapolis. Gli accordi prevedevano che al termine della mia sostituzione sarei dovuto rientrare nel team RSM Scot ma al momento la squadra ha sospeso i programmi per l’anno in corso."

Un vero peccato perchè lo scorso anno, proprio ad Indy, il pilota con passaporto di San Marino aveva corso una delle più belle gare della sua carriera, non solo in MotoGP: "Dal podio ottenuto in MotoGp lo scorso anno proprio a Indy - aggiunge De Angelis - mi ritrovo purtroppo a guardare la gara in tv non per colpa mia e ovviamente sono molto rammaricato."

Per l'immediato Alex è già al lavoro per cercare un team che lo accolga in Moto2 per la parte finale della stagione - la speranza è soprattutto quella di correre nel suo GP di San Marino (a Misano il 5 settembre) - mentre per quanto concerne i piani a lunga scadenza è ovvio l'interesse nei confronti di una sella in MotoGP: nel finale della scorsa stagione, infatti, aveva dimostrato di meritarsi un posto tra i big più di molti altri in pista quest'anno.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top