Attualità e Mercato

pubblicato il 12 agosto 2010

MV Agusta: torna "ai microfoni" Claudio Castiglioni

Nuovi modelli e cassa integrazione

MV Agusta: torna "ai microfoni" Claudio Castiglioni

Torna a farsi vivo il patron della MV Agusta, Claudio Castiglioni, dopo l'incredibile vicenda che l'ha portato a riacquistare la sua azienda da importanti partner esterni nel giro di pochi anni. Nell'intervista, rilasciata al quotidiano La Prealpina, l'imprenditore italiano ha parlato chiaro di presente, futuro e degli sforzi che in un presente così difficile deve fare l'azienda per cercare di rimanere a galla senza avere alle spalle un grosso gruppo come la Harley Davidson.

"La mia - ha dichiarato Castiglioni - è stata una scelta molto importante e sofferta al tempo stesso. Mi sono ritrovato senza preavviso in una situazione nuova a cui non ero preparato. Ho provato a lasciare campo libero a possibili acquirenti ma per me era una sofferenza. Devo dire che gli americani sono sempre stati seri e non hanno mai voluto vendere al primo offerente solo per fare cassa immediata e mettere a rischio l’azienda. Ma a un certo punto io mi sono reso conto che non potevo abbandonare quella che di fatto è la mia creatura."

"Viviamo una situazione economica generale molto difficile - aggiunge il Presidente - e anche noi porteremo avanti la linea del rigore assoluto. Severità in ogni dettaglio. Anche i dipendenti – che sono 240 n.d.r. - saranno chiamati a fare dei sacrifici. Avvieremo, infatti, un periodo di cassa integrazione che li coinvolgerà tutti. Nello stesso tempo, però, voglio sottolineare che questo rigore è propedeutico allo sviluppo dell’azienda. I nostri modelli nuovi funzionano bene ma abbiamo già in cantiere una tre cilindri che sarà pronta a metà dell’anno prossimo, che segnerà una vera e propria svolta per il gruppo. La cassa integrazione è fatta per il bene dell’azienda."

Proprio la tre cilindri, industrialmente e commercialmente parlando, è al centro dell'attenzione da parte di appassionati e media. Vero, il segmento delle moto di media cilindrata soffre moltissimo, ma lo sviluppo del motore di media cilindrata (675 cc) non può che ampliare gli orizzonti della gamma che nel giro di pochi anni si completerà di F3 e Brutale F3.

Rimaniamo in attesa di maggiori informazioni riguardo al nuovo modello. Stay tuned!

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top