Sport

pubblicato il 8 agosto 2010

Niente M1 2011 per Rossi nei test di Brno

Solo Lorenzo proverà la moto evoluzione

Niente M1 2011 per Rossi nei test di Brno
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 1
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 2
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 3
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 4
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 5
  • MotoGP 2010, Laguna Seca, Fiat Yamaha Team - anteprima 6

Dopo il GP della Repubblica Ceca a Brno si terranno sulla stessa pista i consueti test sviluppo di metà campionato, durante i quali un po' tutti i team, ufficiali e non, disporranno di materiale "2011" da provare in vista del finale di stagione e della preparazione della moto per il prossimo anno. Tutti, ma non Valentino Rossi e la sua squadra.

Già perché se l'accordo di "non belligeranza" tra Yamaha e Ducati - in base al quale è stato evitato finora l'annuncio del passaggio a Bologna di Rossi - è servito alla Casa giapponese a non distogliere l'attenzione dalla vittoria di Lorenzo a Laguna Seca, e alla Casa italiana a disporre di Valentino già da novembre 2010, nessun valore può avere di fronte all'importanza dello sviluppo della M1, ormai definitivamente nelle mani del pilota spagnolo.

Quindi niente pezzi nuovi per Rossi fino alla fine del campionato, la sua M1 così è e così rimarrà per tutti i prossimi GP, e sarà a questo punto interessante vedere se, come, e dove, la "M1 gemella" di Lorenzo sarà più veloce di quella di Valentino. La speranza è che Yamaha sia così corretta da non limitarsi a fornire al fuoriclasse italiano un "pezzo di ferro" buono solo per portare a termine le gare. Sette anni di devozione e vittorie varranno pur qualcosa...

Incidente di Valentino al Mugello o no, è comunque impossibile non pensare che i movimenti di mercato e le strategie sportive delle Case interessate stiano minando l'autenticità del dominio in campionato di Lorenzo. Lui stesso, dopo l'uscita temporanea di scena di Rossi, ha detto che "un mondiale vinto senza Rossi in pista vale di meno". Ma anche con un Rossi in pista senza sviluppi tecnici per la moto diventa impari il confronto. Auguri Jorge, e spera che Rossi non vinca più da qui a Valencia. Sai che figura altrimenti...

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Sport


Top