Sport

pubblicato il 5 agosto 2010

Randy De Puniet in pista a Brno

Riabilitazione a pieno ritmo per il pilota francese

Randy De Puniet in pista a Brno
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 1
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 2
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 3
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 4
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 5
  • Randy De Puniet - riabilitazione per rientrare a Brno - anteprima 6

18 giorni dopo lo spaventoso incidente del GP del Sachsenring che gli ha causato la frattura della tibia e del perone della gamba sinistra, il pilota del Team LCR Honda MotoGP Randy de Puniet si sente pronto a tornare in pista in previsione del GP della Repubblica Ceca a Brno il prossimo 15 agosto.

Il francese ha superato positivamente l’intervento chirurgico post-gara di quasi due ore durante il quale i medici gli hanno inserito un perno in titanio per riparare la frattura. Ha iniziato fin da subito un intenso programma di riabilitazione per essere pronto il prima possibile a tornare in pista in sella alla sua Honda RC212V.

"Era la prima volta dal mio debutto che seguivo un GP in TV (Laguna Seca) - ha detto De Puniet - e non è stato facile, ma nello stesso tempo ho avuto la possibilità di riposarmi un po’. Un paio di giorni dopo l’intervento ho lasciato l’ospedale in Germania ed ho iniziato i trattamenti nella Camera Iperbarica all’Ospedale Saint Marguerite a Marsiglia, seguito dallo staff del Dottor Mathieu Coulange. Questa macchina aumenta la pressione e il livello di ossigeno in modo da velocizzare la riparazione dei tessuti del corpo. Poi mi sono spostato a Cannes per proseguire la riabilitazione iniziando delle sedute di ultrasuoni che servono a rafforzare le ossa. Infine Lunedì sono tornato a casa ad Andorra ed ho continuato con gli ultrasuoni in casa attraverso un apparecchio domestico, poi ho finalmente ricominciato a fare sport. Tutti i giorni vado in palestra a fare bici e alleno la parte alta del corpo con esercizi specifici ed elastici. I dottori rimangono sempre stupiti dalla rapidità con la quale sto recuperando le forze e sinceramente sono sbalordito anche io! Ogni giorno che passa uso sempre meno le stampelle. Spero vivamente di poter scendere in pista a Brno, tuttavia la decisione finale spetterà al Medico del circuito e al Dottor Costa che esamineranno la mia gamba e le mie condizioni globali giovedì prossimo (12 agosto, ndr)."

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top