Attualità e Mercato

pubblicato il 29 luglio 2010

CDA Gruppo Piaggio: approvata la semestrale

Bene gli indici finanziari. Crescono gli investimenti in Asia

CDA Gruppo Piaggio: approvata la semestrale

Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A., riunitosi oggi a Milano sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2010. I risultati del Gruppo Piaggio nei primi sei mesi dell’anno fanno registrare l’incremento rilevante di tutti gli indicatori economico-finanziari e confermano l’importanza delle scelte compiute dal Gruppo per rafforzare la presenza industriale nelle aree del mondo a più alto tasso di crescita.

CRESCITA DI VOLUMI
Nei primi sei mesi del 2010 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 340.800 veicoli, con una crescita dei volumi dell’8,5% rispetto ai 314.200 veicoli venduti nel 1° semestre 2009. L’incremento riguarda sia il business delle due ruote, con 232.800 veicoli venduti nel mondo (+2,6% rispetto ai primi sei mesi del 2009), che il business dei veicoli commerciali con 108.000 veicoli complessivamente venduti (+23,9% rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno).

DUE RUOTE IN CALO
Nel business delle due ruote, le vendite del Gruppo Piaggio sul mercato europeo hanno registrato un calo limitato al -3,1% con 200.200 veicoli commercializzati nel primo semestre 2010, grazie al miglioramento delle quote di mercato in diversi segmenti di prodotto in Italia e in Europa, nell’ambito di un mercato europeo scooter e moto in calo dell’11% rispetto ai primi sei mesi del 2009.

CRESCE IL GRUPPO IN ASIA
In Asia Pacific il Gruppo Piaggio, in virtù della piena operatività dello stabilimento vietnamita, ha colto appieno il trend di forte crescita della domanda (+20% nel Sud-Est Asiatico nei primi sei mesi del 2010). La crescita del Gruppo in Asia Pacific è risultata nel primo semestre 2010 del 301,9% in termini di volumi – con 29.500 unità vendute – rispetto all’analogo periodo del 2009 e del 263,6% in termini di fatturato, pari a € 66,9 milioni.

BENE I VEICOLI COMMERCIALI, NONOSTANTE L'EUROPA
Nel business dei veicoli commerciali, il Gruppo Piaggio ha chiuso il primo semestre 2010 con 108.000 unità complessivamente vendute (+23,9% rispetto al 1° semestre 2009) e un fatturato complessivo di € 238,8 milioni (+19,5%), beneficiando della forte espansione registrata dal mercato indiano che - nelle vendite del Gruppo - ha ampiamente bilanciato l’importante flessione della domanda di veicoli commerciali leggeri in Italia e in Europa. I ricavi netti consolidati del Gruppo nel primo semestre del 2010 sono risultati pari a € 820,8 milioni, in crescita del 3,2% rispetto ai € 795,6 milioni del primo semestre 2009.

265 MILIONI DI MARGINE LORDO
Il margine lordo industriale di periodo è pari a € 265 milioni, in aumento del 6,3% rispetto ai € 249,4 milioni registrati nei primi sei mesi del 2009. Continua a crescere anche l’incidenza sul fatturato, che raggiunge quota 32,3% (rispetto al 31,3% del 1° semestre 2009) grazie alla costante attività di controllo sui costi di produzione.

INDICI EBITDA IN CRESCITA
In netta crescita l’Ebitda consolidato, che nei primi sei mesi del 2010 si è attestato a € 117,5 milioni, in aumento del 9,3% rispetto ai € 107,5 milioni del primo semestre 2009. Significativa anche la crescita dell’incidenza dell’Ebitda sui ricavi, pari al 14,3% nel primo semestre 2010 rispetto al 13,5% registrato nei primi sei mesi dello scorso anno.

UTILE NETTO DI 33,1 MILIONI NEI PRIMI 6 MESI
Il risultato operativo (Ebit) del periodo è pari a € 74,6 milioni, in crescita del 21,1% rispetto ai € 61,6 milioni consuntivati nel primo semestre 2009. Nel primo semestre 2010 il Gruppo Piaggio ha registrato un risultato ante imposte pari a € 62,8 milioni, in crescita del 39,1% rispetto ai € 45,1 milioni dello stesso periodo del 2009. Il primo semestre 2010 si chiude con un utile netto di € 33,1 milioni, in crescita del 28,6% rispetto al primo semestre 2009 (€ 25,7 milioni), dopo aver scontato imposte pari a € 29,7 milioni (€ 19,4 milioni nel primo semestre 2009).

CALA L'INDEBITAMENTO FINANZIARIO
L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2010 risulta pari a € 341,7 milioni - in diminuzione rispetto ai € 352 milioni registrati al 31 dicembre 2009 e ai € 348,9 milioni al 30 giugno 2009 - grazie all’andamento positivo del cash flow operativo, che ha permesso di finanziare il programma degli investimenti, la distribuzione di dividendi per € 25,8 milioni e l’acquisto di azioni proprie per € 2,9 milioni. Il patrimonio netto al 30 giugno 2010 ammonta a € 439,0 milioni contro € 423,8 milioni al 31 dicembre 2009.

CREDITO PER LO SVILUPPO IN ASIA
Il 23 luglio 2010 è stato sottoscritto con IFC (World Bank Group) un contratto per una linea di credito per lo sviluppo delle operazioni industriali del Gruppo Piaggio in Asia, nel campo dei veicoli a due ruote, dei veicoli commerciali e dei motori caratterizzati da basso impatto ambientale e consumi ridotti. La linea di credito concessa da IFC, per un importo fino a € 45 milioni, riguarderà le società Piaggio Vietnam Company Limited (fino a € 15 milioni) e Piaggio Vehicles Private Limited in India (fino a € 30 milioni e sottoscritti inizialmente per circa € 15 milioni).

EVOLUZIONE DELLA GESTIONE
Nel corso del secondo semestre 2010, il Gruppo Piaggio proseguirà la strategia di sviluppo della presenza industriale e commerciale sui principali mercati asiatici – supportata dal nuovo modello organizzativo del Gruppo a livello mondiale – rafforzando la leadership del mercato indiano nei veicoli commerciali leggeri a tre e quattro ruote e conquistando ulteriori quote di mercato nel settore scooter in Vietnam. A livello centrale, le attività di ricerca e sviluppo del Gruppo Piaggio saranno rivolte al rinnovamento delle gamme prodotti – scooter, motociclette e veicoli commerciali - con particolare attenzione allo sviluppo di motorizzazioni a ridotti consumi e basso o nullo impatto ambientale.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato


Top