Eventi

pubblicato il 21 luglio 2010

BMW Motorrad Days 2010: i video ufficiali

Due clip con tutte le emozioni di Garmisch

BMW Motorrad Days 2010: i video ufficiali

Dopo il bellissimo viaggio attraverso Italia, Svizzera e Austria per raggiungere Garmisch e vivere l'intenso week-end dei BMW Motorrad Days è il momento dei ricordi.

Per chi ci è stato, per chi voleva andarci e non ha potuto, per chi si ripromette da anni di andarci, ecco due videoclip, senza commento e con audio dal vivo, per rivivere i magici momenti del raduno internazionale BMW edizione 2010.

Siamo partiti da Milano a bordo della "nostra" R1200R, dalla sede di BMW Italia a San Donato, in un gruppo di oltre 10 moto. Costeggiando il lago di Como siamo entrati in Svizzera percorrendo strade mozzafiato e dopo un breve passaggio in Austria siamo finalmente arrivati a Garmisch.

Tutta l'atmosfera del 10° anno dei Bmw Motorrad Days si è subito impossessata di noi: impossibile rimanere indifferenti alle tantissime special, al variopinto "popolo" della Casa dell'Elica, al cibo e al clima di festa del raduno.

30 ANNI DI GS
La decima edizione dei BMW Motorrad Days è stata fortemente imperniata sul 30° anniversario dei modelli BMW GS. Nel settembre del 1980 BMW Motorrad inventò il segmento delle grandi enduro da viaggio. La scommessa è stata vinta e la GS è ora la moto più venduta della sua categoria in Europa, ed in Italia da due anni la moto più venduta sul mercato. In occasione della conferenza stampa abbiamo potuto ascoltare il racconto di grandi testimoni che hanno scritto almeno un capitolo della storia della GS.
"In un momento difficile, i modelli GS hanno dato a BMW Motorrad una nuova spinta alla crescita, ma anche e soprattutto un futuro - ha detto nel suo intervento di benvenuto Hendrik von Kuenheim, Direttore Generale di BMW Motorrad -. La GS è diventata il simbolo della ‘libertà su due ruote’ ed oggi le GS sono una parte consistente della nostra gamma. Il concept GS è stato a volte imitato, ma mai eguagliato."
"C’era molto in ballo per noi - ha ricordato Karl H. Gerlinger, Capo di BMW Motorrad GmbH nel 1980 e responsabile all’epoca del marketing e delle vendite - in quanto Eberhard von Kuenheim, padre di Hendrik, ci aveva affidato il compito di riportare BMW Motorrad sulla via del successo oppure di venderla. Grazie agli sforzi del nostro ingegnere all’epoca, Laszlo Peres, siamo stati in grado di sviluppare la G/S in soli 18 mesi: una moto assolutamente inedita per quei tempi."
"Non avrei mai pensato che questa moto, basata su un prototipo da corsa, avrebbe avuto tanto successo - ha aggiunto Laszlo Peres, ex tecnico del reparto prove BMW, all’epoca pilota enduro -. Ma ne vado fiero ancora oggi". Già allora la GS aveva nei suoi geni una spiccata attitudine per le competizioni. Per questo motivo, Gerlinger e Peres ebbero il coraggio di far partecipare la GS anche ai più importanti Raid come il Rally Parigi-Dakar, disputato per la prima volta nel 1979, che rappresentava la perfetta occasione per attirare l’attenzione del mondo su questo nuovo prodotto e su un nuovo concept di moto.
Hubert Auriol, indimenticato campione francese, si è assicurato la sua prima vittoria assoluta già nel 1981, ripetendosi poi nel 1983. "La prima vittoria alla Dakar su una moto quasi di serie fu una sorpresa per tutti - ricorda Auriol - specialmente perché nessuno di noi aveva esperienza di deserto. Eravamo un piccolo team; dovevamo improvvisare moltissimo e non avevamo il supporto tecnico che c’è oggi. A quei tempi era avventura pura".
Anche Jutta Kleinschmidt, che vinse la "Dakar" nel 1992 nella categoria femminile su una GS, ha ricordato le sue esperienze. Possiede ancora la moto Dakar che le fu affidata da BMW Motorrad in quell’occasione e ha voluto puntualizzare che la GS è ancora la moto perfetta per il deserto e per viaggi avventurosi.
Charley Boorman, attore britannico, associa la Parigi-Dakar ed i viaggi avventurosi con la GS. Nel 2004 ha guidato una R 1150 GS da Londra a New York con Ewan McGregor in 115 giorni, percorrendo un totale di 30.395 km. Nel 2006 ha partecipato alla Parigi-Dakar. "Per me è stato un sogno divenuto realtà. Questi viaggi sulla GS mi hanno cambiato la vita".

PREMIAZIONI
Il programma della decima edizione dei BMW Motorrad Days comprendeva una competizione in tre classi: la GS più vecchia, quella con il maggior chilometraggio e la GS con le più interessanti trasformazioni estetiche e meccaniche.
Il premio per la GS più vecchia, conservata perfettamente nello stato originale, è andato a Johann Filleböck, proprietario della 431° BMW R 80 G/S prodotta. Il secondo classificato è stato Simon Bender, la cui BMW R 80 G/S con il nume di telaio 1348 risale al 1980. Stefan Emslander ha vinto il terzo premio con la R 80 G/S del 1981.
Una donna ha sopravanzato i partecipanti alla competizione per la moto con il maggiore chilometraggio. Nel corso di 13 anni, Heidi Lupko ha stabilito un record di 525.177 km sulla sua BMW R 80 GS Basic. Ha viaggiato in quasi tutti i paesi d’Europa e del Sud America e non è mai stata lasciata a piedi dalla sua moto. Il secondo posto in questa particolare graduatoria è andato a Carlo de Sinnica, che ha percorso la bellezza di 357.405 km con la sua BMW R 80 G/S. Terzo è risultato Daniel Zimmermann con la sua BMW R 80 G/S, il cui contachilometri segnava ben 286.016 km.
Scegliere la più originale creazione GS è stato più difficile. Le giuria composta da Hubert Auriol, Charley Boorman, Karl Gerlinger, Jutta Kleinschmidt e Laszlo Perez ha infine premiato la GS di Ulrich Beppler, che è stata arricchita con splendide componenti in carbonio. Il secondo e terzo premio sono andati rispettivamente a Ralf Fillemann e Manfred Paul.

Concorsi, esposizioni, test, show, feste e ovunque tutto intorno panorami mozzafiato...
Godetevi i due videoclip e l'anno prossimo... non mancate!

BMW Motorrad Days 2010 - videoclip A

BMW Motorrad Days 2010 - Garmisch - Videoclip 1

BMW Motorrad Days 2010 - videoclip B

BMW Motorrad Days 2010 - Garmisch - Videoclip 2

Autore: Redazione

Tag: Eventi


Top