Sport

pubblicato il 14 luglio 2010

MotoGP 2010, Sachsenring: aspettando Rossi

Valentino è in Germania e quasi sicuramente correrà

MotoGP 2010, Sachsenring: aspettando Rossi

Le prove di Misano, poi quelle di Brno, l'attesa per una radiografia che evidentemente ha dato responso positivo, infine l'avvistamento del suo motorhome in autostrada con Uccio alla guida e la partenza per il Sachsenring dei fedelissimi del suo Fan Club. Insomma, di starsene diversi mesi a riposo Valentino proprio non ne vuol sapere, e visto che sulla R1 Superbike è andato decisamente bene, sul circuito tedesco potrebbe inforcare i semimanubri della sua M1 e ricominciare a "togliere" punti a chi della sua assenza sta "approfittando" raccogliendo punti "vaganti".

In Ducati, la sua prossima moto, sono ottimisti per le prestazioni di Stoner e Hayden (che qui hanno fatto ottime cose in passato), i piloti Honda vogliono difendere il secondo e terzo posto in classifica, mentre Lorenzo si gode la sua leadership per nulla spaventato dal probabile rientro del Dottore (su Twitter stamattina raccontava cosa ha mangiato a colazione...). Insomma, che Rossi sia un fenomeno non lo mette in dubbio nessuno, ma lo stato di forma (e la stessa moto di Vale) di cui si giova Jorge dovrebbero mettere la neo-star 2011 di Yamaha al riparo da brutte sorprese. Poi in realtà è possibile tutto e il contrario di tutto, del resto le gare sono così e questi ragazzi "viaggiano" al limite per oltre 40 minuti, ma per pronosticare una M1 #46 sul podio ci vuole un po' di coraggio e una sana dose di tifo per il "dottore".

Avremo maggiori indizi a partire da domani, alle 15.00 circa, al termine del primo turno di prove libere. Di sicuro Ezpeleta e la Dorna, se ci sarà Rossi in pista, tireranno un sospiro di sollievo: qualche spettatore in più davanti alla TV, di sicuro domenica ci sarà.

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Sport


Top