Novità

pubblicato il 12 luglio 2010

Beta RR Enduro 4T my 2011

Aggiornata la gamma composta da 400, 450 e 520

Beta RR Enduro 4T my 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta RR 400, 450, 520 Enduro 2011 - anteprima 1
  • Beta RR 400, 450, 520 Enduro 2011 - anteprima 2
  • Beta RR 400, 450, 520 Enduro 2011 - anteprima 3
  • Beta RR 400, 450, 520 Enduro 2011 - anteprima 4
  • Beta RR 400, 450, 520 Enduro 2011 - anteprima 5

Beta è entrata nell'Olimpo dei Costruttori dalla porta principale, progettando e costruendo "in casa" dal 2009 i motori monocilindrici che equipaggiano la gamma RR Enduro, precedentemente spinta dai motori Ktm. I modelli 2010 nati da questa coraggiosa decisione sono stati messi a dura prova da appassionati e piloti sui percorsi più vari e nei campionati di categoria, esperienza che è servita a Beta per mettere a punto le modifiche in ottica 2011.

Le modifiche apportate al motore per la nuova stagione hanno avuto come obiettivo il miglioramento dell’affidabilità, tanto che ora gli intervalli di manutenzione programmata sono più lunghi. Profondi ritocchi ha ricevuto anche la ciclistica e per gratificare la vista sono stati oggetto di restyling le sovrastrutture, le colorazioni e le grafiche nonché la strumentazione e una serie di altri particolari. La connotazione estetica delle RR è ora più forte e di grande impatto appare la grafica con telaio in colore rosso che si rifà alle gloriose Beta cross/regolarità anni Settanta.

NOVITA' PER LA CICLISTICA
All'anteriore è ora installata una nuova forcella Marzocchi Shiver con steli da 50 mm. garanti di una maggiore rigidità torsionale per una migliore precisione di guida e feeling con l'avantreno. La cartuccia ha pistoni a diametro differenziato per assicurare un migliore bilanciamento dell’olio e vantaggi in termini di efficacia nella guida estrema.
La forcella è fissata a nuove piastre in alluminio più leggere e robuste e i risers permettono ora di variare la posizione del manubrio su 6 tacche (prima erano 4) aumentando la possibilità di personalizzazione della posizione di guida.
Il telaio è stato alleggerito in alcuni punti ma robustezza ed affidabilità non ne hanno risentito perché è stato ottimizzato nei punti di maggiore stress e sollecitazione. Nuovi infine i mozzi ruota, più leggeri e robusti.

AGGIORNAMENTI MOTORE
Gli aggiornamenti 2011 dei propulsori monocilindrici a 4 valvole prevedono un nuovo trattamento termico sull'ingranaggio della primaria e sul mozzo della ruota libera per aumentarne la rigidezza. Sui componenti dell'avviamento elettrico (dotato di nuova rapportatura degli ingranaggi) è stato applicato un trattamento superficiale DLC per ridurre le frizioni ed aumentarne l’efficienza nel funzionamento a secco.
La frizione riceve diversi up-grade: i componenti sono ora rinforzati e rivisti nelle tolleranze, la campana è realizzata in nuovo materiale in grado di aumentarne l’affidabilità e c'è una nuova molla contro le vibrazioni per innesti più fluidi e un funzionamento più morbido.
Sui motori 450 e 520 c'è un pistone dal profilo rivisto, sul solo 520 il cuscinetto di biella prevede il trattamento DLC, le valvole hanno nuovi paraoli e il tendicatena idraulico ha un tenditore rivisto, tutti interventi finalizzati al miglioramento dell'affidabilità.
"Bollenti spiriti" sotto controllo grazie al sistema di raffreddamento rivisto nei flussi che mantiene le temperature più stabili.

EQUIPAGGIAMENTO
La strumentazione, compatta e leggera, è tutta nuova e digitale, oltre alle classiche funzioni permette di variare il parametro del diametro ruote (da enduro a motard) e si arricchisce dell’utile conta-ore, indispensabile per la corretta manutenzione.
C'è inoltre una nuova sella ottimizzata nel sistema di sgancio rapido (sempre tramite "bottone" laterale) per consentire un accesso facilitato per le operazioni di manutenzione e caratterizzata dal doppio strato che accresce la resistenza nei punti soggetti a maggiore abrasione.
La leva della frizione è della AJP, caratterizzata dalle innovative boccole e dalla cover che protegge maggiormente da fango, acqua e sporco e garantisce una maggiore precisione e stabilità di funzionamento nel tempo.
Nuova anche la cover dell'airbox con 'pin' ottimizzati per rendere più facili e rapide le operazione di aggancio e sgancio durante la manutenzione.
Il kit grafiche infine è di grande impatto e rende più brillante e aggressiva la nuova gamma RR Enduro del Costruttore toscano.

DISPONIBILITA' E PREZZI
Già da questo mese di luglio le nuove Beta saranno nei concessionari ad un prezzo fissato in 8.400 Euro per la RR400, 8.450 Euro per la RR450 e 8.700 Euro per la RR520.

Autore: Redazione

Tag: Novità


Top