Eventi

pubblicato il 3 luglio 2010

In diretta dai "BMW Motorrad Days 2010"

Garmisch invasa dalle moto dell'Elica

In diretta dai "BMW Motorrad Days 2010"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 1
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 2
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 3
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 4
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 5
  • Bmw Motorrad Days 2010 - L\'arrivo - anteprima 6

E' stato un lungo viaggio, anzi, un viaggio lungo. La nostra trasferta a Garmisch, Baviera, per il decimo anno dei BMW Motorrad Days è cominciata giovedì 1 luglio da Roma. Il primo "tappone" in sella alla nostra R1200R è servito per arrivare a Milano in modo da poterci unire al gruppo della stampa italiana in partenza l'indomani dalla sede di Bmw Italia a San Donato Milanese.

Puntuali, alle 9.00 eravamo all'appuntamento e verso le 10.00 di venerdì 2 luglio siamo partiti alla volta della cittadina bavarese. Il trasferimento non è stato lunghissimo, poco meno di 400 km, necessari a raggiungere il confine svizzero costeggiando il Lago di Como, sconfinare in Austria per un breve tratto, ed arrivare a destinazione. Nel mezzo i panorami stupendi che solo le Alpi sanno regalare, e fantastiche strade di montagna in cui goderci la guida delle bicilindriche (serie R ed F) della Casa dell'Elica.

Appena arrivati in città siamo stati accolti dal clima di festa della moto che contraddistingue l'annuale raduno BMW. La cittadina tedesca è stata invasa dalle due ruote fin dal mattino e l'area dei BMW Motorrad Days era colma di appassionati a spasso tra stand e aree esterne. Essendo arrivati nel tardo pomeriggio di venerdì, ci siamo concessi una cena nel centro cittadino, raggiungendo la zona del raduno sul tardi: inutile dire che la birra scorreva a fiumi (per tornare negli alberghi c'è un efficiente servizio navetta) e che il clima era già piuttosto infuocato!

Oggi, sabato, la festa è entrata nel vivo. La conferenza per i 30 anni della GS ci ha portati a contatto con importanti personaggi che ne hanno determinato la nascita e lo sviluppo. Primi tra tutti Karl H. Gerlinger e Laszlo Peres. Il primo è stato direttore vendite e marketing BMW Motorrad dal 1978 al 1986, anni in cui la divisione due ruote della Casa tedesca attraversava un periodo di forti difficoltà dovute alla contrazione del suo mercato di riferimento, quello delle moto stradali turistiche. Laszlo Peres fu il progettista a credere per primo nella possibilità di creare una moto da fuoristrada equipaggiata con il motore boxer.

Ma a fare gli onori di Casa per l'importante anniversario della serie GS c'erano anche Hubert Auriol, vincitore alla Dakar nel 1981 e 1983 con la GS, Jutta Kleinschmidt, pilotessa vincente nei rally africani con la R100GS e Charley Boorman, amico dell'attore Ewan McGregor con cui ha condiviso l'avventura dei viaggi "Long Way Round" in sella alle R1150GS e "Long Way Down" con le R1200GS. A fare da contorno, l'entusiasmante esposizione dei modelli storici della GS, dalla prima indimenticabile R80G/S, alla più recente R1100GS passando per l'esoterica R900RR rally Dakar.

Subito dopo è stata la volta del concorso dedicato ai possessori di modelli GS. Tre le categorie: la più vecchia, quella con il chilometraggio più elevato, quella con la migliore personalizzazione. Grande l'emozione dei partecipanti in tutte e tre le categorie perché davanti al folto pubblico della 'freestyle area' hanno avuto il riconoscimento ufficiale da Bmw Motorrad, e nella terza categoria addirittura la votazione della giuria composta da Peres, Gerlinger, Kleinschmidt, Auriol e Boorman.

Tra le aree esterne una delle più frequentate era l'enduro camp all'interno del quale si potevano provare i modelli della gamma enduro guidati da un istruttore. Molto piacevole il percorso, con un tratto nel bosco e un probante fettucciato con tanto di guado.

E nell'area degli stand c'era qualsiasi cosa un bmwuista potesse desiderare a livello di accessori e parti speciali, dalle selle cucite a mano, alle parti in carbonio, ai kit per i lunghi raid o quelli di potenziamento per motore e ciclistica.

Immancabile lo show del mitico Chris Pfeiffer che come sempre ha infiammato il pubblico con le evoluzioni in sella a F800R ed S1000RR. Subito dopo tutti con il fiato sospeso per la partita di calcio dei Mondiali in Sudafrica... La serata promette scintille perchè l'atmosfera è davvero bollente: la nazionale di calcio tedesca ha battuto l'Argentina!

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 1
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 2
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 3
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 4
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 5
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Conferenza 30 anni GS - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 1
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 2
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 3
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 4
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 5
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Concorso GS - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 1
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 2
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 3
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 4
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 5
  • Bmw Motorrad Days 2010 - Ambience - anteprima 6

Autore: Costantino Paolacci

Tag: Eventi


Top