Sport

pubblicato il 29 giugno 2010

Dakar 2011: terza edizione in Argentina e Cile

Partenza e arrivo a Buenos Aires, percorso ritoccato

Dakar 2011: terza edizione in Argentina e Cile
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 1
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 2
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 3
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 4
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 5
  • Dakar 2010: 9a tappa, Despres e Coma con lo stesso crono - anteprima 6

Dopo due edizioni in Sud America la Dakar ne continuerà nel 2011 l'esplorazione per sfruttarne tutto il potenziale. Si partirà subito verso nord per raggiungere dopo una settimana l'estremità settentrionale del Cile, toccando nuove città, e paesaggi mai visti in quella che l'organizzatore definisce "una cascata di colori".

L'immensa Argentina stimolerà l'immaginazione di chi ama gli spazi sconfinati e i forti contrasti. Capiterà che in un solo giorno o nell'arco di un centinaio di chilometri la vegetazione cambierà completamente, così come i panorami. E nello stesso lasso di tempo e di percorso potrà succedere di affrontare tratti umidi o bagnati così come aridi deserti. L'abilità dei piloti nell'adattarsi ai repentini cambiamenti sarà l'asso nella manica di chi si rivelerà più veloce.

Durante i primi tre giorni del rally in terra Argentina la Dakar attraverserà le province di Jujuy e Salta andando a sfiorare la Bolivia. Sarà qui, in queste aree attorno alla mitica Route 40 che il rally toccherà apici di azzardo.

Una volta entrati in Chile il deserto di Atacama metterà subito a dura prova i piloti, tra i quali risalteranno gli specialisti della guida sulle dune e sulla sabbia. Copiapo e Iquique così come il porto di Arica saranno altri punti focali del rally, e porteranno a costeggiare il confine con il vicino Peru.

In tutti i frangenti sarà come sempre essenziale evitare ogni errore di navigazione, soprattutto nella parte centrale della Dakar, quande le tappe desertiche richiederanno esperienza e sangue freddo, una caratteristica che accomuna i piloti più esperti.

Dopo aver oltrepassato nuovamente la frontiera a Paso San Francisco si torna in territorio argentino, per affrontare la Cordigliera delle Ande e gli altipiani. Fotografie mozzafiato saranno quelle che arriveranno dalle bianche dune di Fiambala e un finale duro aspetta chi in quel momento sarà ancora in gara, nell'affrontare i canyon e i letti dei fiumi prima di riprendere la rotta per San Juan.

Ecco le tappe nel dettaglio.
01/01: Buenos Aires - Victoria
02/01: Victoria - Córdoba
03/01: Córdoba - San Miguel de Tucumán
04/01: San Miguel de Tucumán - San Salvador de Jujuy
05/01: San Salvador de Jujuy - Calama
06/01: Calama - Iquique
07/01: Iquique - Arica
08/01: Rest day
09/01: Arica - Antofagasta
10/01: Antofagasta - Copiapo
11/01: Copiapo - Copiapo
12/01: Copiapo - Fiambalá
13/01: Fiambalá - San Juan
14/01: San Juan - Córdoba
15/01: Córdoba - Buenos Aires

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top