Curiosità

pubblicato il 23 giugno 2010

TT 2010: l'equipaggiamento di Martin dopo l'impatto

Le immagini del materiale tecnico che ha protetto Guy

TT 2010: l'equipaggiamento di Martin dopo l'impatto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 1
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 2
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 3
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 4
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 5
  • Il completo Dainese di Martin dopo l\'incidente al TT - anteprima 6

Tanta fortuna, pochi mm di pelle, un casco ed un paio di stivali possono fare miracoli...soprattutto se la caduta avviene in una corsa che si corre ben oltre le 130 miglia orarie di media (oltre 208 km/h) su di un percorso in cui marciapiedi, cabine telefoniche, cartelli stradali e tutto quello che vi può venire in mente del normale corredo stradale di una città fanno parte della "pista" su cui sfrecciare.

Questo è il TT, signore e signori...quello nella gallery, invece, è tutto ciò che è rimasto dell'equipaggiamento di Guy Martin dopo l'incidente di cui è stato protagonista nel corso del main event del Tourist Trophy 2010: il Senior TT.

Avvenuta mentre il pilota britannico era in piena lotta per la vittoria dopo il primo "pit", la caduta a Glen Vine ha richiesto lo stop della corsa per permettere a pompieri e soccorritori fermare l'incendio e soccorrere lo sfortunato pilota del team Wilson Craig Racing.

Cosciente, Martin ha rimediato nell'incredibile impatto un forte colpo e ferite al torace. Per lui qualche giorno di ospedale ed un doveroso ringraziamento a Dainese, con la quale, solo poche ore prima, aveva siglato un accordo per l'avvio dei test dell'airbag stradale derivato dal D-Air Racing già utilizzato in MotoGP.

Vi lasciamo alla gallery rilasciata da Dainese, alla quale vogliamo aggiungere un'immagine significativa dell'incidente, pubblicata dalla rivista americana Hellforleather.com.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top