Attualità e Mercato

pubblicato il 23 giugno 2010

"Passaggi a livello: priorità alla vita"

La giornata internazionale di sensibilizzazione guarda alla sicurezza

"Passaggi a livello: priorità alla vita"

A Lagny-le-Sec, cittadina francese della Piccardia, stato installato il primo sistema di rilevamento delle infrazioni commesse nei passaggi a livello, una sorta di rilevatore che fotografa la targa di chi attraversa i binari della ferrovia con segnale rosso,una sorta di T-Red al semaforo. L'impianto è il primo di questo tipo installato in Francia ed è stato inaugurato proprio oggi, Giornata internazionale di informazione e sensibilizzazione sui passaggi a livello (ILCAD).

Il ministro francese dei trasporti Dominique Bussereau ha dichiarato che un centinaio di questi impianti di rilevamento saranno installati entro il 2012 sulla rete ferroviaria nazionale, in modo da rendere sempre più sicuri i 18.459 passaggi a livello francesi e ridurre il numero di incidenti fra treni e auto, che nel 2009 ha raggiunto quota 120 (36 morti). Il sistema dovrebbe contribuire a dissuadere comportamenti pericolosi nell'attraversamento dei binari e la trasgressione degli articoli del codice della strada, responsabili al 98% di questo tipo di incidenti. Il rilevamento fotografico automatico comporterà, per coloro che non rispettano la segnaletica luminosa o lo sbarre di chiusura, una multa di 135 euro e la decurtazione di quattro punti sulla patente.

In Italia l'iniziativa di sensibilizzazione ILCAD è sostenuta da Ferrovie dello Stato, impegnata già dal 2007 nell'eliminazione di 110 passaggi a livello ogni anno. Con un investimento complessivo di 750 milioni di euro il gruppo FS intende ridurre il numero di passaggi a livello dagli attuali 6.093 ai 5.990 di fine 2010, affrontando tutta una serie di difficoltà pratiche e logistiche che coinvolgono enti locali e ANAS, oltre alle critiche degli utenti. Riprendendo il claim "Al passaggio a livello, priorità alla vita!" della campagna ILCAD e diffondendone il video di sensibilizzazione, le Ferrovie dello Stato puntano a ridurre ulteriormente il numero di incidenti stradali ai passaggi a livello (28 nel 2009, di cui 5 mortali), ricordando al contempo quali sono le regole da rispettare transitando su un passaggio a livello:

- attraversare solo quando le barriere sono completamente alzate;
- fermarsi quando le sbarre sono in chiusura;
- attendere la riapertura delle barriere;
- non scavalcare o passare sotto le sbarre quando sono chiuse;
- non sollevare le barriere quando sono abbassate;
- rispettare la segnaletica e i semafori stradali che proteggono i passaggi a livello;
- osservare scrupolosamente le norme del Codice della Strada.

Al passaggio a livello, priorità alla vita

Al passaggio a livello, priorità alla vita

Autore: Eleonora Lilli

Tag: Attualità e Mercato


Top