Sport

pubblicato il 21 giugno 2010

WSBK 2010: Aprilia si prepara per Misano

Biaggi e la RSV4 coppia da battere

WSBK 2010: Aprilia si prepara per Misano
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 1
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 2
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 3
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 4
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 5
  • WSBK 2010, Miller Motorsport Park - anteprima 6

L’Aprilia Alitalia Racing Team arriva sul circuito Santamonica di Misano Adriatico con il primato sia nella classifica piloti che nella classifica Costruttori.

La "spallata" al campionato è arrivata nel round americano, al Miller Motorsport Park, dove Biaggi ha conquistato la doppia vittoria grazie anche (soprattutto?) alla "doppia sfortuna" di Carlos Checa in sella alla Ducati del Team Althea Racing. Il giovane Leon Camier, compagno di squadra di Biaggi, con l'ottima prestazione sul circuito statunitense ha confermato la sua crescita e pare ormai in grado di stare stabilmente con il gruppo dei primi.

In "ambito Aprilia" c'è il vento in poppa: Max Biaggi è in gran forma e il team è affiatatissimo, i risultati lo testimoniano. Con la seconda vittoria sul circuito americano Max - che era già il pilota più vincente nella storia di Aprilia - ha infranto un altro record salendo per la sesta volta sul gradino più alto del podio in SBK. Ad appena metà campionato ha superato il record di vittorie in una stagione che, con cinque centri, fu stabilito da Troy Corser nel 2000, ai tempi della prima partecipazione di Aprilia al mondiale Superbike con la bicilindrica RSV Mille.

Biaggi si gode il momento ma non dimentica le insidie di un campionato ancora lungo: "Lo abbiamo visto anche nei recenti test svolti proprio a Misano, i nostri avversari si migliorano continuamente, provano soluzioni nuove. Così il livello della competizione è sempre più alto e i margini tra i primi sempre più ridotti. In queste condizioni lavorare duramente è l’unica arma che abbiamo, oltre che, ovviamente, dare gas e cercare di essere i più veloci sempre, in ogni condizione, nel weekend di gara. E’ quello che abbiamo fatto fin’ora, sono felice del mio stato di forma, e i risultati ci hanno confortato. Ma non dobbiamo mollare mai, il campionato è solo a metà del suo cammino, i punti in palio moltissimi. Pensare gara per gara e cercare di essere sempre veloce, questo è quello che conta, e' quello che so fare ed è quello che voglio continuare a fare. A partire da Misano, dove spero che siano con noi tanti tifosi italiani".

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top