Interviste

pubblicato il 8 giugno 2010

Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza

Alla scoperta delle nuove Sport Touring dell'elefantino blu

Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 1
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 2
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 3
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 4
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 5
  • Metzeler Roadtec Z8 Interact - la conferenza - anteprima 6

Taormina - La presentazione dei nuovi pneumatici Metzeler Roadtec Z8 Interact rappresenta, per la Casa dell'Elefantino blu, un momento molto importante nello sviluppo e completamento della gamma di prodotto. Erede dello Z6 Interact, infatti, il nuovo modello 100% stradale affiancherà a breve i più sportivi Sportec M5 Interact ed i pistaioli Racetec, disponibili nelle versioni K1, K2 e K3 Interact, CompK (slick) ed SM. Del nuovo prodotto ne abbiamo parlato con Francesco Pietrangeli, Marketing Director, Piero Pisani R&D Director e Salvo Pennisi, Testing Department.

CHI E' METZELER ROADTEC Z8 INTERACT
"Il nuovo pneumatico Roadtec Z8 Interact - parla Francesco Pietrangeli - è la nostra nuova proposta dedicata alle moto Sport Touring di media e grande cilindrata. Si tratta di un prodotto completamente nuovo, ultima evoluzione di una tecnologia, l'Interact, che ci ha permesso di compiere ulteriori passi avanti in tre ambiti per noi fondamentali per questo genere di pneumatico: divertimento, sicurezza e capacità di assicurare grandi kilometraggi senza compromessi nella performance."

A CHI E' DEDICATA
"Quello della Roadtec Z8 Interact - continua Pietrangeli - è un mercato molto ampio. Fatto 100 il segmento delle gomme radiali, quello delle sport touring vale mediamente il 36%, anche se in paesi come la Germania, l'Inghilterra e la Francia vale il 44%. Si tratta di un segmento che, rispetto al 2006, è cresciuto di quasi il 50% a fronte di una crescita complessiva del mercato del 20%. Con questa gomma è possibile equipaggiare naked come la BMW F800R, Yamaha FZ8 o Honda CB1000R, ma anche Honda CBR1000RR, Kawasaki Z1000 o, grazie anche alle specifiche versioni rinforzate siglate "C", veicoli di cilindrata, pesi e volumi superiori, come Suzuki Bandit, Honda VFR1200F o BMW R1200RT."

COME E' FATTA
"Per assicurare alla Roadtec Z8 Interact il pieno raggiungimento di tutti gli scopi progettuali che ci eravamo imposti ad inizio progetto - afferma Piero Pisani -, abbiamo lavorato sodo in tutte le aree che compongono un pneumatico. Dal disegno a "pigreco" del battistrada, che non ha solamente un ruolo estetico ma anche funzionale in caso di pioggia, alla curvatura della carcassa, pensata per rendere sicura la discesa in piega e veloce il ritorno, sono molti gli accorgimenti che abbiamo messoa punto per questo nuovo modello. Di certo, alla base di tutto, c'è la tecnologia Interact, che ci ha permesso di creare una carcassa in grado di essere più rigida al centro e più morbida ed in grado di ampliare la superficie di contatto ai lati."

TRE ZONE DI TENSIONE
"Una caratteristica, quest'ultima, già presente nella Roadtec Z6 Interact, anche se esaltata con l'arrivo della nuova Roadtec Z8 Interact" aggiunge Piero Pisani. "Siamo riusciti, infatti, ad ampliare la quantità di gomma a contatto con l'asfalto pur mantenendo sostanzialmente invariata l'area di contatto (un ovale di 352 mm x 72 mm) che si utilizza nella normale marcia del veicolo. Tutto questo rendendo più agili i flip-flop, riducendo la forza da esercitare sul manubrio e migliorando la facilità di ingresso in curva, la progressività nella discesa in piega e l'adattabilità alle diverse condizioni di carico."

MESCOLA UNICA
"Un aspetto molto importante - sottolinea Pisani - lo ricopre anche la nuova formulazione della mescola, che non è di tipo differenziato sui lati rispetto al centro. Si tratta di un plus che ci ha permesso di assicurare un'usura più uniforme oltre che una performance più costante dal primo all'ultimo dei km, che noi stimiamo mediamente sui 12.000. La nuova mescola, che abbiamo battezzato Fine Carbon Silica Matrix, è realizzata per mezzo di un nuovo processo di miscelazione, che sfrutta la nano-dispersione per migliorare l'omogeneità di distribuzione della silica e dei polimeri sintetici."

DOVE MIGLIORA
"Rispetto alla Roadtec Z6 Interact - conclude l'R&D Director Metzeler - il kilometraggio è sostanzialmente simile, ma migliorano notevolmente alcuni parametri. 5% il grip, 10% il comfort, 20% l'handling e la percezione di sicurezza ed un 10% in termini di stabilità e capacità di affrontare il bagnato."

LE MISURE
Il nuovo Metzeler Roadtec Z8 Interact è disponibile in un'unica misura anteriore, 120/70ZR17 M/C (58W) TL, ed in sei misure posteriori: 160/60 ZR17 M/C (69W) TL, 180/55 ZR17 M/C (73W) TL, 180/55 ZR17 M/C (73W) TL C version, 190/50 ZR17 M/C (73W) TL, 190/50 ZR17 M/C (73W) TL C version e 190/55 ZR17 M/C (75W) TL.

Autore: Emiliano Perucca Orfei

Tag: Interviste


Top