Sport

pubblicato il 31 maggio 2010

WSBK 2010, Miller, Warm-Up: Haga il più veloce

5 Ducati ed una Suzuki (Haslam) nelle prime sei posizioni

WSBK 2010, Miller, Warm-Up: Haga il più veloce

Quelle di questa sera potrebbero essere due corse estremamente importanti per Aprilia e Biaggi. Dopo un inseguimento iniziato ad inizio stagione, infatti, il romano ha la splendida occasione per azzerare il suo distacco dal capoclassifica in una situazione che ha molti pro e pochi contro. I pro sono da ricercare nella conformazione del tracciato e, soprattutto, nella posizione in griglia che dovrebbe permettergli di bruciare Checa & soci sin dal via imponendo alla gara un ritmo insostenibile per i piloti dotati di moto più "normali"...mentre i contro potrebbero presentarsi nel caso in cui Max non riuscisse a presentarsi per primo alla prima curva, rimanendo bloccato (come spesso accaduto quest'anno) nel "traffico".

"Abbiamo lavorato tanto - ha dichiarato Biaggi - e abbiamo lavorato al meglio. Era importante partire avanti e la prima fila, ovviamente, mi soddisfa. Diciamo che, alla fine, lavorando a soluzioni diverse e sulle due moto, abbiamo trovato un buon punto di bilanciamento. Abbiamo messo insieme tutti i dati delle prove e col team abbiamo fatto le scelte che ci sono sembrate migliori. Ora siamo abbastanza veloci per stare nel pacchetto dei migliori che, come sempre, è piuttosto affollato. Poi, per le gare, come sempre dipenderà da molti fattori, non ultimo le condizioni che troveremo."

Situazione diversa, invece, per Haslam: la corsa nello Utah ha portato in dote alcuni piccoli aggiornamenti tecnici sulla sua Suzuki, anche se la prestazione della Gixxer è ancora lontana da quella della quattro cilindri noalese: la sua sarà, con ogni probabilità, una corsa mirata ad ottenere tutto quello che rimane sotto al gradino più alto del podio, nonostante un warm-up (terzo a meno di un decimo dal primo, Haga) stellare.

"Sono sicuro - ha dichiarato l'inglese della Suzuki - che ci sentiremo più a nostro agio in gara. In Superpole abbiamo usato buone gomme, e sono contento di come lavorano quelle da gara. Abbiamo avuto qualche problema di chattering ed è stato fastidioso, ma non è tanto presente quando guido fluido, alla fine ho fatto un buon tempo! Il setup per questa pista è molto diverso da Kyalami e abbiamo trovato un buon assetto, dobbiamo solo migliorare il bilanciamento. La parola d’ordine è lavorare e migliorare il setup, facendo in modo che le gomme lavorino bene sulla lunga distanza di un'intera gara."

Attesi ad una bella corsa, invece, i piloti della Ducati: le 1098R nelle prime posizioni del warm-up sono sei, di cui tre protagoniste anche in Superpole. L'aria rarefatta dall'altitudine, come in Sudafrica, permette al 1.200 Ducati di perdere un minor quantitativo di CV rispetto alle quadricilindriche giapponesi ed italiane e questo potrebbe consentire ad un redivivo Haga o ad un privato "tosto" come Checa di giocarsi la vittoria con Max. Soprende il quinto posto di Scassa in questa sessione, anche se è difficile pretendere qualcosa di più di un piazzamento da parte sua.

Niente male nemmeno la prestazione di Guintoli, per cui vale il discorso appena fatto per Scassa, mentre potrebbe rientrare nella partita Camier: la sua prestazione, da sabato mattina ad oggi, è in netta ascesa e girare con il gruppetto dei primi potrebbe permettergli di accelerare l'apprendistato su questa pista. Occhio anche alle Yamaha di Toseland e Crutchlow: potrebbero essere delle interessanti variabili nella lotta al vertice.

WSBK 2010, Miller, Warmup - 31/05/2010
1 N. HAGA Ducati Xerox Team Ducati 1098R 1'48.431
2 C. CHECA Althea Racing Ducati 1098R 1'48.450
3 L. HASLAM Team Suzuki Alstare Suzuki GSX-R1000 1'48.515
4 S. BYRNE Althea Racing Ducati 1098R 1'48.822
5 L. SCASSA Supersonic Racing Team Ducati 1098R 1'48.920
6 M. FABRIZIO Ducati Xerox Team Ducati 1098R 1'48.986
7 S. GUINTOLI Team Suzuki Alstare Suzuki GSX-R1000 1'48.993
8 L. CAMIER Aprilia Alitalia Racing Aprilia RSV4 Factory 1'49.181
9 C. CRUTCHLOW Yamaha Sterilgarda Team Yamaha YZF R1 1'49.273
10 M. BIAGGI Aprilia Alitalia Racing Aprilia RSV4 Factory 1'49.382
11 T. CORSER BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1'49.437
12 J. TOSELAND Yamaha Sterilgarda Team Yamaha YZF R1 1'49.463
13 J. SMRZ Team PATA B&G Racing Ducati 1098R 1'49.482
14 J. REA HANNspree Ten Kate Honda Honda CBR1000RR 1'49.520
15 R. XAUS BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1'49.651
16 T. SYKES Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX 10R 1'49.970
17 M. NEUKIRCHNER HANNspree Ten Kate Honda Honda CBR1000RR 1'50.411
18 C. VERMEULEN Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX 10R 1'50.421
19 R. HAYDEN Team Pedercini Kawasaki ZX 10R 1'50.544
20 B. PARKES ECHO CRS Honda Honda CBR1000RR 1'50.948
21 M. BAIOCCO Team Pedercini Kawasaki ZX 10R 1'53.074

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top