Sport

pubblicato il 26 maggio 2010

WSBK 2010, Miller: torna il duello Biaggi - Haslam

L'italiano cerca la vetta della classifica, l'inglese vuole la fuga

WSBK 2010, Miller: torna il duello Biaggi - Haslam

Quella del Miller Motorsports Park sarà una corsa estremamente interessante per numerosi motivi. Di certo, il principale è legato alla sfida al vertice che vede protagonisti l'Aprilia di Biaggi e la Suzuki di Haslam. Nettamente più veloce ed in costante evoluzione la moto dell'italiano, letteralmente affamato di vittoria l'inglese in sella ad una Suzuki che dovrebbe finalmente ricevere un nuovo forcellone ed una elettronica "evo", i due protagonisti si dovrebbero dare grande battaglia anche sui 5 km del tracciato americano, che da un lato privilegia l'Aprilia per via dei numerosi allunghi e dall'altro esalta le caratteristiche di guida del capoclassifica.

GARE DECISIVE
"Siamo ben consapevoli - afferma Guidotti, team manager dell'Aprilia Alitalia Racing Team - che le prossime gare potrebbero essere decisive per l'esito del campionato. Abbiamo iniziato questa avventura nel mondiale SBK, nella scorsa stagione, ingaggiando il campione più preparato, con l’esperienza e la determinazione giuste per sviluppare un progetto totalmente nuovo, poi abbiamo lavorato tutti insieme per avere la moto migliore. Ora partiamo per la trasferta americana e per questa fase così importante del Mondiale confidenti di far bene e soddisfatti per essere, alla nostra seconda stagione in questo campionato, in gara per obiettivi straordinari, sia nella classifica piloti sia in quella riservata ai costruttori."

OCCHIO ALLA HONDA
Ma non ci sono solamente Aprilia e Suzuki nel gruppeto di testa: le Honda CBR1000RR, lo scorso anno, andarono fortissimo su questa pista sia con Checa che con Kiyonari e non c'è alcun dubbio che gli sviluppi portati in pista nelle ultime corse possano permettere a Rea di fare bene tra le curve del tracciato di Salt Lake City. Un tracciato che dovrebbe permettere anche alle Yamaha di esprimersi al meglio: lo scorso anno Spies ottenne la seconda delle tre doppiette stagionali e non c'è alcun dubbio sul fatto che che Toseland e Crutchlow proveranno a lottare per la vittoria, magari dopo aver dimostrato nuovamente il potenziale velocistico della R1 in qualifica.

CHECA AL MILLER VA FORTE
Da tenere sott'occhio anche Checa, che lo scorso anno arrivò secondo in sella alla Honda Ten Kate: difficile dire se si possa ripetere. Se da un lato la voglia e la capacità di guida quest'anno sono quelle dei tempi migliori, dall'altro è difficile capire se la sua 1098 RS10 sarà in grado di supportarlo nella lotta per una posizione di vertice in qualifica come in gara. Di certo lo stesso pensiero lo starà facendo anche Fabrizio, che con la sua Ducati F09 lo scorso anno ottenne un secondo ed un terzo posto partendo dall'ultima casella della prima fila: certo, le cose rispetto a dodici mesi fa sono molto cambiate, ma l'altitudine a cui si trova il tracciato potrebbe dare un piccolo margine ai motori bicilindrici e la voglia di un nuova vittoria dopo quella del Sudafrica è, per il laziale, un enorme stimolo.

SCASSA: IL POTENZIALE C'E'
Rimanendo in Ducati, qualcosa di buono potrebbe venire fuori anche da Scassa. Il team Supersonic ha fatto sapere che team e materiale a loro disposizione sono migliori di quanto si sia "chiacchierato" sugli organi di stampa sino ad ora: dall'aretino, dunque, ci si può e ci si deve attendere risultati quantomeno allineati a quelli di Smrz e quella del Miller è certamente una buona occasione per dimostrare, una volta di più, il suo valore.

BMW TRA LE PROTAGONISTE?
Grandi speranze per una buona corsa anche in Casa BMW. La S1000RR è in forte crescita e Xaus sembra aver trovato la ricetta giusta per passare...meno tempoa terra: "È una pista molto lunga ed ha curve interessanti - ha dichiarato il pilota spagnolo - tuttavia a causa dell'altitudine i motori perdono potenza e questo è un particolare che nessun pilota ama. È un tracciato tecnicamente impegnativo e sarà molto importante trovare un buon set-up generale."

SI CORRE DI LUNEDI'
Tra le particolarità della corsa USA c'è quella che si correrà di lunedì: la Superpole, sarà dunque trasmessa in diretta dalle 23 di domenica sera, mentre le gare andranno in onda alle 20:00 ed alle 23:00 del 31 maggio 2010.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top