Interviste

pubblicato il 26 maggio 2010

Michelin City Grip: la conferenza stampa

Quattro chiacchiere con Do, Bonfadini e Salomone di Michelin Italia

Michelin City Grip: la conferenza stampa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 1
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 2
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 3
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 4
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 5
  • Michelin City Grip - Conferenza Stampa - anteprima 6

Erede del celebre Gold Standard, il nuovo pneumatico Michelin City Grip nasce con l'intento di combinare al meglio valori come la prestazione assoluta, la longevità kilometrica, ma soprattutto, la tenuta su fondi bagnati. Un parametro, quest'ultimo, che è il punto nevralgico dello sviluppo del nuovo prodotto, perchè se è vero che è relativamente semplice costruire una gomma in grado di assicurare tenuta di strada e grandi percorrenze è anche vero che non è assolutamente semplice combinare tutte e tre le cose. Ne abbiamo parlato con Gianfranco Bonfadini e Fabio Salomone, rispettivamente Direttore Commerciale e MKT Prodotto 2R di Michelin Italia.

CHI E' CITY GRIP
Gianfranco Bonfadini - "City Grip è il nuovo pneumatico Michelin scooter alto di gamma. Quando parliamo di alto di gamma intendiamo un pneumatico in grado di coprire omologazioni "P", ovvero quelle superiori ai 150 km/h. Si tratta di un mercato che è pari al 50% di quello italiano, che negli ultimi 3 anni è cresciuto del 75%. City Grip può equipaggiare veicoli dalle caratteristiche estremamente diverse. Per intenderci, andiamo dal più piccolo Honda SH125 al più grande Beverly Cruiser."

CHI USA CITY GRIP
G.B. - "L'80% degli scooteristi utilizzano il veicolo quotidianamente ed altrettanti lo usano per andare al lavoro. Hanno dunque un rapporto quotidiano e di utilità, a differenza del motociclista che ha un rapporto più emozionale con la moto. Il pneumatico, dunque, ha un ruolo fondamentale per la sicurezza, in particolare in città, e deve quindi assicurare aderenza in condizioni non ottimali, che possono essere rappresentate dal pavè, dalle rotaie del tram o dal semplice sporco che si accumula a bordo strada."

COMPORTAMENTO SOBRIO
G.B. - "Un pneumatico scooter deve assicurare un comportamento globale "sobrio". Per sobrio intendiamo, ad esempio, una discesa in piega molto progressiva e non immediata, come ad esempio preferisce il motociclista. Differenze, quelle tra i pneumatici moto e quelli scooter, che per forza di cose non si limitano solo al feeling di guida, ma si estendono anche alla capacità di adattarsi a diverse condizioni meteo ed a temperature molto basse."

NON DEVE DARE PREOCCUPAZIONI
G.B. - "La performance sul bagnato, insomma, per noi è molto importante e non è un caso se ci siamo concentrati su questo elemento. Secondo alcune ricerche di mercato che abbiamo condotto negli ultimi anni, infatti, gli scooteristi si sono dimostrati estremamente sensibili a questo aspetto, perchè è proprio quando c'è da curvare e frenare sul bagnato che lo scooterista si ricorda del pneumatico. Abbiamo voluto una gomma, insomma, che non desse preoccupazioni in alcuna situazione e siamo molto contenti del risultato ottenuto."

CITY GRIP: UN DESTINO NEL NOME
Fabio Salomone - "La genesi della sigla commerciale di questo prodotto è relativamente semplice ma allo stesso tempo esprime velocemente quali siano le sue caratteristiche di base. 'City' perchè il suo uso è prettamente cittadino e 'Grip' perchè è stato pensato per assicurare il massimo grip in situazioni di scarsa aderenza."

PROGRESSIVE SIPE TECHNOLOGY
F.S. - "Abbiamo scelto di utilizzare una nuova tecnologia per raggiungere questo obiettivo, la 'Progressive Sipe Technology', che introduce un inedito concetto di lamelle. Andando più in dettaglio, le lamelle presenti su tutto lo spessore del battistrada nascono per spaccare il velo d'acqua anche a fine usura, assicurando una superficie di contatto maggiore. Oltre alle lamelle, anche il disegno del battistrada ha guardato di buon occhio le situazioni di scarsa aderenza: non è un caso, infatti, se già a 20° di inclinazione il tasso di intaglio è del 30%."

NON SOLO BAGNATO
F.S. - "Il focus progettuale di questo pneumatico, in ogni caso, non ha riguardato solamente le situazioni di bagnato. Tra le particolarità di questo nuovo modello c'è la zona centrale completamente slick, pensata per assicurare maggior scorrevolezza, maggior resa kilometrica ed una miglior performance in frenata sull'asciutto. Non abbiamo trascurato nemmeno la resistenza del pneumatico nei confronti di elementi pavè, tombini e buche. Rispetto al precedente "Gold" abbiamo irrobustito la parte del tallone, in particolare sulle posteriori, assicurando anche sotto questo punto di vista un livello di sicurezza maggiore rispetto al passato."

UNICO RAGGIO DI CURVATURA
F.S. - "Per quanto riguarda la necessità di avere un comportamento neutrale, abbiamo concepito un profilo con un'unico raggio di curvatura. City Grip è infatti molto progressivo e non spaventa lo scooterista, che spesso arriva allo scooter senza alcuna esperienza motociclistica...necessitando quindi di essere rassicurato. Un lavoro importante l'abbiamo fatto anche a livello di scolpitura, che è a spessore differenziato (più alta al centro e più bassa all'avvicinarsi della spalla) per assicurare un'usura e performance più costanti."

42 OMOLOGAZIONI TECNICHE
F.S. - "City Grip ha ottenuto 42 omologazioni tecniche presso i principali costruttori di moto: per noi è un risultato molto importante, soprattutto perché a differenza di quanto accade solitamente, se non per un rarissimo caso, i costruttori non ci hanno richiesto alcun tipo di personalizzazione. Siamo davvero fieri dei risultati che abbiamo ottenuto."

Autore: Emiliano Perucca Orfei

Tag: Interviste


Top