Sport

pubblicato il 15 maggio 2010

WSBK 2010, Kyalami, Superpole: Crutchlow da record

Il pilota della Yamaha segna il nuovo primato della pista e precede Toseland

WSBK 2010, Kyalami, Superpole: Crutchlow da record

Dominio Yamaha nella Superpole del sesto round del Mondiale Superbike a Kyalami: le due moto del Team Sterilgarda infatti monopolizzano le prime due posizioni dello schieramento di partenza.

Con un tempo di 1'37"243, Cal Crutchlow ha fatto registrare il nuovo record del tracciato sudafricano, portando a casa la sua terza Superpole stagionale dopo quelle di Portimao e Valencia.

La vera sorpresa però è rappresentata dal secondo tempo di James Toseland, staccato di appena 17 millesimi dal compagno di squadra, che è letteralmente rinato nella Superpole dopo aver faticato davvero tanto nelle prime sessioni a causa dell'infortunio rimediato a Monza.

Terzo tempo per il ritrovato Carlos Checa, anche lui rimasto dietro a Crutchlow per una questione di millesimi. Il difficile weekend di Monza sembra ormai un lontano ricordo per lo spagnolo della Ducati Althea, che si è tolto anche la soddisfazione di mettersi dietro la moto ufficiale di Michel Fabrizio, quarto.

I due contendenti al titolo, Leon Haslam e Max Biaggi, scatteranno entrambi dalla seconda fila: il pilota della Suzuki è quinto, mentre l'italiano è settimo, ma ha la giustificazione di aver dovuto utilizzare tutte le gomme da tempo per accedere alla Q3.

Tra i due si è inserito Jakub Smrz con la Ducati del Team Pata, che si è confermato veloce dopo aver chiuso le prove ufficiali in pole provvisoria. La seconda fila poi è chiusa dall'altra Aprilia ufficiale dell'inglese Leon Camier.

Sorprende Luca Scassa, nono, che ha mancato l'ingresso in Q3 veramente per pochi centesimi, mentre continua il momento no di Noriyuki Haga, addirittura sedicesimo e ben lontano dai tempi dei primi. Delude anche Troy Corser, che dopo il podio di Monza non riesce a portare la sua BMW più avanti del tredicesimo tempo.

WSBK 2010, Kyalami, Superpole - 15/05/2010
1. 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'37"243
2. 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'37"260
3. 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'37"296
4. 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'37"368
5. 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'37"401
6. 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'37"561
7. 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'37"613
8. 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'38"148
9. 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 1'37"756
10. 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'37"875
11. 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'37"953
12. 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'38"206
13. 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'38"210
14. 32 Morais S. (RSA) Aprilia RSV4 Factory 1'38"404
15. 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'38"471
16. 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'38"496
17. 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'38"917
18. 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'39"037
19. 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'39"317
20. 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'40"713
21. 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'40"981
22. 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'41"526

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top