Sport

pubblicato il 14 maggio 2010

WSBK 2010, Kyalami, Q1: Fabrizio davanti

Cinque moto diverse ai primi cinque posti

WSBK 2010, Kyalami, Q1: Fabrizio davanti

La pole provvisoria del GP del Sudafrica è di Michel Fabrizio con la Ducati ufficiale. Il pilota romano del team Xerox ha ripetuto la prestazione del mattino quando era primo nella sessione di prove libere.

In sella alla 1198R ha abbassato di circa sei decimi il tempo fatto registrare in mattinata, contenendo gli assalti della concorrenza che ha mostrato di poter reggere il passo; Cal Crutchlow con la Yamaha Sterilgarda ha infatti soli 52 millesimi di ritardo e precede Rea con la Honda di poco più di 150 millesimi.

Nelle libere si erano messe in evidenza le Ducati, con quattro moto ai primi cinque posti, ma oggi pomeriggio è venuto fuori nuovamente il grande equilibrio che ha contraddistinto le prime gare del 2010, con cinque moto diverse nelle prime cinque posizioni.

Dopo Ducati, Yamaha e Honda troviamo la BMW di un Troy Corser, reduce dal terzo posto in gara 2 a Monza, apparso in evidente crescita rispetto a questa mattina, seguito dalla Suzuki del capoclassifica Leon Haslam.

Le Aprilia, attese come grandi protagoniste del weekend sudafricano, hanno faticato non poco: Max Biaggi ha chiuso solamente con l'ottavo tempo, ad oltre sei decimi da Fabrizio, ed è stato anche vittima di una caduta dopo pochi minuti dall'inizio della sessione. La moto gemella di Leon Camier è dodicesima, mentre quella del pilota di casa Sheridan Morais, rallentato anche da un problema tecnico, è addirittura sedicesima.

Decisamente attardati anche Noriyuki Haga e James Toseland, che non sono riusciti a fare meglio rispettivamente del tredicesimo e del quindicesimo tempo, entrambi ad oltre un secondo dalla vetta.

WSBK 2010, Kyalami, Q1 - 14/05/2010
1. 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'38"477
2. 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'38"529
3. 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'38"687
4. 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'38"896
5. 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'38"951
6. 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'38"954
7. 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'39"027
8. 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'39"094
9. 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'39"281
10. 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 1'39"288
11. 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'39"336
12. 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'39"621
13. 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'39"630
14. 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'39"642
15. 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'39"656
16. 32 Morais S. (RSA) Aprilia RSV4 Factory 1'39"798
17. 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'39"834
18. 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'40"024
19. 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'40"646
20. 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'41"054
21. 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'41"216
22. 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'42"172

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top