Sport

pubblicato il 3 maggio 2010

MotoGP 2010, Jerez, TestDay/1: Pedrosa c'è

Honda velocissima con gli ufficiali e privati

MotoGP 2010, Jerez, TestDay/1: Pedrosa c'è

Si chiude con un Dani Pedrosa davanti a tutti la prima delle due giornate di test in programma sulla pista di Jerez.
Ad un giorno dal GP vinto da Jorge Lorenzo il circus del motomondiale torna a calcare le piste con una due giorni di test con l'obiettivo di sviluppare nuove componenti da utilizzare nei prossimi race weekend: sono giorni estremamente importanti, frequentati da tutti i team per via dell'impossibilità regolamentare di provare al di fuori dei pochi giorni programmati dalla Federazione.

Il tempo dello spagnolo della Honda, 1'39.425, è certamente il segno che il nuovo motore dellasua RC212V è più sfruttabile rispetto a quello utilizzato ieri. Un fattore importantissimo per i piloti Honda, che sin dalle prime prove effettuate lo scorso inverno avevano lamentato un'erogazione troppo appuntita del loro V4.

Alle spalle del pilota gestito da Puig si posiziona Valentino Rossi. Per "The Doctor" (+55 millesimi) c'è stato il brivido di una caduta nella mattina ed una immensa mole di lavoro (61 giri) nel pomeriggio. Tra le novità portate in pista dal #46 alcune modifiche al motore e nuove soluzioni di assetto, che gli dovrebbero permettere di risolvere l'instabilità riscontrata in questi giorni.

Passo simile a quello di Rossi (+26 millesimi) anche per Lorenzo mentre per la quarta piazza c'è un De Puniet in grande spolvero: per lui solamente un paio di decimi dalla vetta.

Quinto tempo per Dovizioso, impegnato a collaudare il forcellone usato in gara ieri da Pedrosa, mentre sesti e settimi hanno chiuso la sessione Stoner ed Hayden.

Sotto al "39 anche Spies, appena sopra Capirossi ed Edwards. Per Loris le prove si sono concentrate su un nuovo telaio, un forcellone ed una gomma anteriore.

Tra le cadute di oggi, oltre a quella di Rossi, anche Alvaro Bautista.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top